rotate-mobile
Cronaca

Chirurghi non autorizzati in sala, blitz dei Nas alla clinica Macchiarella

Sono cinque le persone finite nel registro degli indagati della Procura di Palermo con l'accusa di falso. Sono Biagio Macchiarella, socio dell'omonimica clinica, il direttore della struttura Giovanni Barbaro e tre medici

Chirurghi “in nero” nella sala operatoria, blitz dei Nas alla clinica Macchiarella. Sono cinque le persone che sono state iscritte nel registro degli indagati della Procura di Palermo con l’accusa di falso. Si tratta di Biagio Macchiarella, socio dell’omonima clinica convenzionata, il direttore della struttura Giovanni Barbaro e tre medici dipendenti dell’Asp di Trapani: Antonio Tateo, Salvatore Pedone e Guglielmo Terranova. A questi ultimi tre si contesta di aver partecipato ad alcune operazioni chirurgiche nonostante i loro nominativi non risultassero nei registri.

L'inchiesta è stata condotta dai Nas, che alla fine del mese di febbraio hanno effettuato un'ispezione nella clinica per accertare l'esistenza di una presunta truffa ai danni del servizio sanitario su irregolarità nell'esercizio dell'attività di extra moenia. Il chirurgo plastico Tateo avrebbe sottoscritto un contratto con la Macchiarella per utilizzare la sala operatoria per interventi di chirurgia estetica. Gli altri due, invece, sarebbero entrati senza alcuna autorizzazione da parte della loro Asp di riferimento. Nonostante le accuse siano state respinte dalla direzione della clinica saranno le indagini a chiarire i contorni della vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chirurghi non autorizzati in sala, blitz dei Nas alla clinica Macchiarella

PalermoToday è in caricamento