menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Milazzo

Giuseppe Milazzo

Inchiesta sull'Iacp, indagati Milazzo e Falcone: "Pressioni per sostituire i vertici"

La Procura ha notificato un avviso di proroga d'indagini al capogruppo di Forza Italia all'Ars e all'assessore regionale alle Infrastrutture. I pm hanno sequestrato lo smartphone a Milazzo, che avrebbe sollecitato l'avvicendamento del commissario Belingheri con Ferruggia

Il capogruppo di Forza Italia all'Ars, Giuseppe Milazzo, e l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, sono indagati nell'ambito di un'inchiesta sull'Iacp. La Procura di Palermo ha notificato un avviso di proroga di indagini, per le presunte pressioni fatte da Milazzo nei confronti di Falcone allo scopo di sostituire il commissario dell'Iacp Calogero Belingheri con Ferruccio Ferruggia, nominato in seguito al vertice dell'istituto.

I pm hanno sequestrato lo smartphone a Milazzo. Nel telefono stanno cercando tracce (sms, mail e telefonate) che riscontrerebbero le presunte pressioni di Milazzo nei confronti di Falcone per sostituire Belingheri, con il quale l'ex consigliere comunale avrebbe avuto contrasti su alcuni affidamenti di beni immobili pubblicii.

"Non c’è stata alcuna pressione subita, ma si è trattato di una nomina squisitamente fiduciaria" afferma Falcone in una nota. "Ritengo, in ogni caso, che sia giusto che la Procura lavori per fare chiarezza su tutti gli aspetti della vicenda - aggiunge Falcone - ma alla fine ci si accorgerà che non vi è stata nessuna ingerenza. Tutto si è svolto alla luce del sole, la nomina compiuta è stata di carattere politico". Il governatore Nello Musumeci conferma il sostegno a Falcone: "Gode della mia fiducia - dice il governatore - proprio come nel primo giorno. Prendo atto dell'indagine avviata dalla magistratura e con assoluta serenità ne attendiamo la conclusione".

"Ho appena parlato con l’assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone, e con il capogruppo di Forza Italia all’Ars, Giuseppe Milazzo, che mi hanno detto di essere sereni e tranquilli - commenta il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè -. Se lo sono loro, lo sono anch’io. Ad entrambi va la mia solidarietà". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento