Pensionati truffati, in due rischiano il processo: "Timbri falsi per un atto notarile"

La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per un 67enne e un 56enne. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri avrebbero indotto una coppia di anziani a cedere loro un appezzamento di terreno facendo sottoscrivere un atto notarile falsificato

(foto archivio)

Avrebbero raggirato una coppia di pensionati per ottenere l’utilizzo di un appezzamento di terreno. La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per le ipotesi di truffa aggravata in concorso e falsità materiale A.S. e M.S., rispettivamente un 67enne e un 56enne originari di Balestrate.

Secondo quanto ricostruito dai militari nel corso delle indagini i due avrebbero indotto la coppia di anziani a concedere loro un terreno “mediante la sottoscrizione - spiegano dal Comando provinciale - di un atto notarile falsificati dagli indagati con l’apposizione di sigilli e timbri mendaci”.

Il risultato delle investigazioni è stato acquisito e poi condiviso dai pm che hanno ravvisato gli estremi per mettere sotto processi i due balestratesi. Ora toccherà al gip decidere, sulla scorta degli elementi sino ad ora acquisiti, se accogliere o meno la richiesta della Procura.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

  • Automobilisti avvisati, mezzi salvati: contro la velocità in strada arriva "Speed"

Torna su
PalermoToday è in caricamento