Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Sperone / Via Giannotta Nicolò

Cuffie e selfie stick rischiano di trasformare i binari in trappole, a lezione con la Polfer

"Il treno della sicurezza" ha fatto tappa all'Istituto comprensivo Sperone-Pertini per spiegare ai giovani le insidie che si nascono nelle stazioni o vicino al tram

"Il treno della sicurezza” della polizia di Stato, nelle ultime settimane, ha fatto tappa all’Istituto comprensivo Sperone-Pertini di Palermo. Gli agenti della polizia ferroviaria hanno infatti concluso l’ultima delle 5 giornate di lezioni che hanno introdotto circa 550 bambini delle scuola primaria e della secondaria di primo grado nell’affascinate, ma anche pericoloso, mondo ferroviario. Attraverso filmati e giochi interattivi gli alunni hanno conosciuto da vicino l’attività della polizia ferroviaria e appreso come muoversi in sicurezza a bordo treno, in stazione e nei pressi dei passaggi a livello. In particolare, sono stati evidenziati quei comportamenti, tipici del mondo giovanile (selfie, uso delle cuffie, camminare guardando lo smartphone ec.), apparentemente innocui ma che possono diventare pericolosi, se non addirittura letali, in un ambiente sbagliato come può essere una linea ferrata.

Le “lezioni” sono state richieste dalla scuola per educare i ragazzi a muoversi nell’ambiente cittadino, in un quartiere che, seppur non vicinissimo alla linea ferroviaria, da qualche anno è attraversato da quella tranviaria, che presenta numerose analogie con il mondo dei treni ordinari. Agli incontri didattici in istituto, molto apprezzati da studenti ed insegnanti, seguiranno anche nei prossimi mesi “prove pratiche” direttamente in stazione, in occasione delle quali gli alunni potranno sperimentare quanto appreso ed avranno, inoltre, l’opportunità di visitare gli uffici e la centrale operativa della polizia ferroviaria di Palermo. Al termine delle lezioni un ringraziamento speciale alla polizia di Stato è giunto da una bambina che ha consegnato una letterina, scritta di sua iniziativa, agli agenti-docenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuffie e selfie stick rischiano di trasformare i binari in trappole, a lezione con la Polfer

PalermoToday è in caricamento