Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Fanno incidente, polizia scopre 564 chili di "neonata": multa di 25 mila euro per 2 palermitani

Ha avuto un costo salatissimo la disavventura dei due palermitani fermati a Villa San Giovanni poco prima di imbarcarsi per la Sicilia a bordo della loro auto: "Il prodotto ittico era pronto per essere immesso nel mercato clandestino"

La neonata sequestrata

Vengono coinvolti in un incidente, la polizia stradale interviene e scopre che nel bagagliaio sono nascosti 564 chili di "neonata". E' salatissima la multa comminata a due palermitani sorpresi a Villa San Giovanni. E' successo sabato sera. Gli agenti - dopo l'incidente - hanno effettuato un controllo all'interno dell'auto dei palermitani e hanno deciso di avvertire i militari della guardia costiera di Reggio Calabria per gli accertamenti del caso. I due avrebbe dovuto imbarcarsi per la Sicilia. "In macchina era stato nascosto un ingentissimo quantitativo di prodotto ittico sottomisura illegalmente detenuto", hanno spiegato le forze dell'ordine.

L’ispezione della guardia costiera ha permesso di accertare la presenza nel portabagagli di numerose cassette in legno e polistirolo di novellame di sarda, il cosiddetto “bianchetto”, specie la cui cattura è vietata dalla normativa nazionale e comunitaria, e che è stata bandita dalla comunità europea in quanto viene effettuata con reti illegali non selettive, risultando fortemente dannosa per l’ecosistema marino, poiché negativamente sull’habitat in generale e mette a serio rischio un importante anello della catena alimentare dei nostri mari.

"La neonata era pronta per essere immessa nel mercato clandestino siciliano", spiegano le forze dell'ordine. All’autista del mezzo (A.C. le iniziali) è stato sequestrato l’intero carico di pesce: in tutto 564 chili. Per l'uomo è scattato il sequestro cautelare amministrativo del prodotto ed è stata comminata una sanzione amministrativa per un totale di 25 mila euro per detenzione, trasporto e commercio di prodotto ittico sottomisura.

Gli atti di contestazione sono stati redatti insieme dal personale della guardia costiera e della polizia reggina. Nel corso delle operazioni è stata poi richiesta la collaborazione dei veterinari dell'Asp locale che hanno dichiarato tutto il prodotto ittico non idoneo al consumo umano. Per questo è stata disposta la distruzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno incidente, polizia scopre 564 chili di "neonata": multa di 25 mila euro per 2 palermitani

PalermoToday è in caricamento