Cronaca Blufi / Vicolo del Sole

Tragedia sfiorata a Blufi, coniugi rischiano di morire intossicati da una stufa

Sono stati trovati svenuti da una loro familiare, probabilmente per via delle esalazioni di monossido di carbonio prodotte dalla stufa. A salvare Pietro Calabrese e Santina Di Ganci i sanitari del 118. Per lui, trasportato in elisoccorso, è stata necessaria la camera iperbarica

Tragedia sfiorata a Blufi per le esalazioni di una stufa. Due coniugi di oltre settant’anni hanno rischiato di morire intossicati dal monossido di carbonio. A salvare marito e meglio, Pietro Calabrese (77 anni) e Santina Di Ganci (74), sono stati i sanitari del 118, intervenuti dopo la segnalazione di una loro familiare che li aveva trovati svenuti nella loro abitazione. I due, che vivono in un appartamento di vicolo del Sole nel piccolo centro abitato madonita, sono stati traportati con l’elisoccorso all’ospedale Policlinico di Palermo. Mentre per la donna le condizioni non sono apparse preoccupanti, per il marito è stato necessario un trattamento in camera iperbarica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sfiorata a Blufi, coniugi rischiano di morire intossicati da una stufa

PalermoToday è in caricamento