rotate-mobile
Incidenti stradali Resuttana-San Lorenzo / Viale del Fante

Investita da un'auto in viale del Fante, una giovane si presenta in caserma: "Sono stata io"

L'episodio nella notte tra venerdì e sabato davanti a Villa Bordonaro. Ieri mattina una ventenne è andata dai carabinieri dello Zen accompagnata dalla famiglia e ha ammesso di aver travolto il pedone e di non essersi fermata. Ancora gravi le condizioni della vittima dell'incidente, ricoverata al Trauma center di Villa Sofia

Quando l’Infortunistica stava per mettere insieme gli ultimi tasselli per identificare la macchina che era fuggita dopo aver investito una ragazza davanti a Villa Bordonaro, l'automobilista si è presentata alla stazione dei carabinieri dello Zen confermando la dinamica e in qualche modo ammettendo le proprie responsabilità: "C’ero io al volante della macchina". Si concludono così, almeno per il momento, le ricerche del conducente di una Fiat 500 che venerdì notte era scappato da viale del Fante. Si tratta di F.N., 20 anni, ora indagata per lesioni gravi e omissione di soccorso.

L’episodio risale alla notte tra venerdì e sabato. Vittima dell’incidente un’altra ragazza di 20 anni, G. B., tuttora ricoverata in prognosi riservata al Trauma center di Villa Sofia. Secondo una prima ricostruzione la giovane aveva partecipato insieme ad altri amici a una festa organizzata a Villa Bordonaro. Intorno alle 3, mentre attraversava per tornare davanti all’ingresso della dimora storica, è stata investita da una Citroen C3, è caduta all’altezza della linea che separa le due corsie ed è stata travolta da un’altra auto. Il conducente di questo secondo mezzo, però, invece di fermarsi sarebbe scappata non curandosi dell'accaduto.

Gli agenti dell’Infortunistica intervenuti sul posto hanno raccolto i primi elementi. Dalle prime informazioni l’auto ricercata era una Fiat 500 di colore chiaro, della quale alcuni testimoni erano anche riusciti ad annotare parte della targa. Il resto lo avrebbe fatto l’analisi dei video ripresi dalle telecamere installate in zona che avrebbero ripreso non la scena ma la vettura durante l'allontanamento. Ieri mattina la ventenne, che ha atteso 24 ore prima presentarsi ai carabinieri, è andata in caserma accompagnata dalla famiglia. Ha fornito la sua versione dei fatti raccontando che si trovava in macchina con alcune amiche. Il resto del racconto è al vaglio degli investigatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita da un'auto in viale del Fante, una giovane si presenta in caserma: "Sono stata io"

PalermoToday è in caricamento