Incidenti stradali Tribunali-Castellammare / Via Lincoln

Via Lincoln, il giallo della prostituta morta: incidente o omicidio?

La marocchina Chadli Faouzia, 38 anni, era al terzo mese di gravidanza. Sull'episodio proseguono le indagini dei vigili urbani e del pm Carlo Lenzi. Secondo alcune testimoni il giovane alla guida era un cliente abituale. Smentita l'ipotesi dell'"incidente simulato"

Le pattuglie della polizia municipale sul posto

Un impatto tanto violento da svegliare tutta la zona. Dalla strada ai palazzi degli addetti ai lavori si susseguono le voci di una morte dai "contorni sospetti". Sull'incidente avvenuto nella notte nel cuore del centro storico, in cui ha perso la vita una prostituta marocchina di 38 anni, Chadli Faouzia, ci sono diverse ipotesi. Incidente, investimento volontario o addirittura "simulazione d'incidente", cioè che la donna possa essere morta in un altro luogo e portata in via Lincoln successivamente. 

Ma quest'ultima ipotesi è subito smentita dalla polizia municipale, dopo il rientro delle pattuglie con appresso il fascicolo: "Certamente - spiegano da via Dogali - i rilievi dimostrano che la donna è stata investita in quel punto. Ciò che resta da capire è se l'investimento sia stato volontario o si è trattato di un tragico incidente". E su questo dovrà far luce il pm Carlo Lenzi che, insieme alla polizia municipale, segue le indagini. Gli investigatori hanno ascoltato il giovane di 26 anni, D.D. le sue iniziali, alla guida dell'auto. L'uomo ha detto che si sarebbe trattato di una fatalità e che non avrebbe avuto nessun motivo per uccidere la donna.

Quindi nelle prossime ore sentirà la versione delle altre prostitute che si sarebbero trovate in compagnia della trentottenne e degli altri presenti al momento dell'accaduto. Solo allora sarà possibile accertare ogni eventuale responsabilità e chiudere il cerchio. Secondo alcune voci, l'automobilista potrebbe essere un cliente abituale della donna. Un'ipotesi che, se venisse confermata, potrebbe dare una svolta alle indagini. Intanto sul corpo della marocchina, al terzo mese di gravidanza stando a quanto affermano le amiche, è stata disposta l'autopsia presso l'istituto di medicina legale del Policlinico.

Lo scontro è avvenuto intorno alle ore 4 di questa mattina, all'altezza di via Carlo Rao. La Smart stava procedendo dal Foro Italico in direzione stazione centrale. All'altezza di piazza Magione l'automobilista ha investito la trentottenne. La donna sarebbe rimasta al suolo, già incosciente, fino all'arrivo dell'ambulanza e della polizia municipale. Ma i soccorsi non sono stati sufficienti per tenerla in vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Lincoln, il giallo della prostituta morta: incidente o omicidio?

PalermoToday è in caricamento