Venerdì, 30 Luglio 2021
Incidenti stradali Libertà / Via della Libertà

Schianto in bici in via Libertà, sedicenne muore dopo una settimana

Il giovane Gianluca Tramuto si è spento nel reparto di Neurorianimazione di Villa Sofia. Troppo gravi i traumi riportati dopo l'impatto contro una Lancia all'incrocio con via Duca della Verdura

Gianluca Tramuto, 16 anni - foto tratta da Facebook

Si è spento su un letto d'ospedale, a una settimana dal tragico incidente. Gianluca Tramuto, per gli amici Luca, è morto a 16 anni nel reparto di Neurorianimazione di Villa Sofia dove questa mattina era stata avviata la "procedura di osservazione". C'era lui a bordo della bici che si è scontrata con una Lancia all'incrocio tra via Libertà e via Duca della Verdura lo scorso 21 marzo, lasciando familiari e amici in apprensione.

Le condizioni di Luca, soccorso dal personale del 118 e portato in ospedale, erano apparse subito gravi: aveva riportato un trauma cranico commotivo, un edema cerebrale, un trauma toracico e addominale e la frattura del femore. Uno dei reni era anche risultato compromesso. I medici hanno fatto il possibile per strapparlo al suo destino, ma ogni tentativo sarebbe risultato vano.

Sulla dinamica dell'incidente indagano gli agenti della sezione Infortunistica della polizia municipale. Toccherà a loro ricostruire l'accaduto e stabilire eventuali responsabilità, sia del giovane ciclista sia dell'automobilista rimasto illeso dopo lo scontro. Per quest'ultimo, al termine degli accertamenti, potrebbero esserci conseguenze penali.

Sgomento fra gli amici del giovane che negli ultimi giorni hanno pubblicato commenti e foto per ricordare il tempo trascorso assieme: "Avevamo programmato per Pasquetta - scriveva pochi giorni fa sui social il cugino - una grigliata insieme con tutta la famiglia, composta da tutti i tuoi amici che per ora ti sono vicini. Spero che ti risveglierai il prima possibile per fare la grigliata, per uscire il sabato sera. Spero che ti risvegli perché ti voglio con me, mi mancano anche i tuoi stati ignoranti. Cugino, ti voglio dire che verrò ogni giorno in ospedale, come ho fatto ieri, come farò oggi e come farò domani. Riprenditi". "Sveglia Gianlu, non mollare", commenta un'amica.

Appena un mese fa un altro sedicenne ha perso la vita dopo un incidente avvenuto sempre in via Libertà, all'altezza di via Ugdulena. A perdere la vita dopo il violento impatto contro un palo è stato Emanuele Di Miceli, un ragazzo che sognava di fare il calciatore e militava negli allievi regionali della Vis Palermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto in bici in via Libertà, sedicenne muore dopo una settimana

PalermoToday è in caricamento