menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore Gullè - foto Facebook

Salvatore Gullè - foto Facebook

Incidente in moto, muore dopo 4 giorni in ospedale: Ustica piange Salvo Gallè

Il 34enne sabato scorso è scivolato con la sua Honda 1000 nei pressi del Villaggio Preistorico. A tirarlo fuori dalle fiamme gli amici. Quindi il trasporto in elisoccorso al reparto Grandi Ustioni del Civico: oggi il decesso

Scivola con la moto e muore in ospedale dopo 4 giorni. Ustica sconvolta per la scomparsa di un 34enne, Salvatore Gallè, deceduto oggi all'ospedale Civico di Palermo. Salvo (così lo chiamavano in molti) lo scorso sabato era uscito a fare un giro per le strade dell'isola a bordo della sua Honda 1000, quando all'altezza del Villaggio Preistorico ha perso il controllo della moto. Una "scivolata" sull'asfalto di diversi metri, alla fine della quale il mezzo ha addirittura preso fuoco.

I primi soccorsi sono stati portati dagli amici, che hanno tirato fuori l'uomo dalle fiamme. Quindi la corsa verso l'elisoccorso che ha trasportato Salvo a Palermo, dove è stato ricoverato al reparto Grandi Ustioni in terapia intensiva. I medici sembravano ottimisti, le ferite riportate erano gravi ma il 34enne non sembrava versasse in pericolo di vita. Invece nelle ultime ore le condizioni sono peggiorate e la situazione è precipitata. Fino alla morte. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i carabinieri, che stanno indagando sulle cause.

Increduli e sconvolti gli amici. Che hanno invaso la sua bacheca Facebook di di messaggi. "Deve esistere per forza un'altra meravigliosa vita dopo questa perchè altrimenti non si spiega. Perchè non si può spegnere così la vita di un ragazzo così. Questa vita è solo un grande bluff e le cose ingiuste capitano solo a chi non le merita. Mi dispiace, ovunque tu sia sorridi sempre!".

La vittima lavorava per l'impresa elettrica D'Anna Bonaccorsi. "Non ci sono parole che possano avere il giusto peso e non riesco ancora a credere a quello che sia successo. Non sembra possibile che tutto ciò sia vero. Siamo cresciuti insieme, abbiamo passato intere fasi della nostra vita condividendo ogni momento, la casa, i giochi, le emozioni e adesso tutto questo resterà solo un ricordo che potrò conservare per tenere vivo il tuo sorriso, la tua voglia di vivere, la tua allegria. Sei stato e resterai per sempre il mio grande amico. Mi mancherai Salvo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento