Terrasini, con lo scooter contro una mucca: diciottenne muore dopo incidente

La vittima si chiamava Alessandro Sclafani ed era di Cinisi, venerdì scorso viaggiava insieme a una 14enne rimasta ferita e ricoverata a Villa Sofia. Indagano i carabinieri. Il cordoglio del sindaco di Terrasini: "E' ingiusto e incomprensibile morire così"

Alessandro Sclafani

Cinisi e Terrasini piangono la prematura scomparsa di Alessandro Sclafani, 18 anni, morto ieri a Villa Sofia dove era ricoverato in seguito a un incidente avvenuto venerdì scorso. Il giovane, di Cinisi, intorno alle 23 è finito contro una una mucca che si trovava in mezzo alla carreggiata mentre era a bordo del suo scooterone, un Honda Sh 125, in via Roccavoli (in contrada degli Androni), a Terrasini. Sclafani viaggiava insieme a una quattordicenne rimasta ferita. Anche la giovane è stata trasferita a Villa Sofia dove attualmente si trova ricoverata al trauma center: ha riportato un "trauma al massiccio facciale", dicono dall'ospedale.

Cinisi si ferma per Alessandro, i funerali

Il ragazzo invece aveva riportato gravi danni neurologici. Sin da subito i medici dell'ospedale avevano capito che le sue condizioni erano gravissime. E dopo tre giorni di agonia Alessandro si è spento. In questi giorni avrebbe dovuto affrontare gli esami di maturità all'istituto superiore Orso Mario Corvino di Partinico. "In una simile circostanza - si legge sulla pagina Facebook della scuola - le parole sono inutili. Ci uniamo al terribile dolore della famiglia".

Indagini dei carabinieri in corso per ricostruire l'esatta dinamica della tragedia ed individuare eventuali responsabilità. Tante le domande e cui è necessario dare delle risposte: cosa ci faceva una mucca, libera, a quell'ora per strada? Il pastore era alla guida della mandria? Domande a cui cercheranno di dare una risposta gli investigatori. 

Schiacciata da un tir in via dei Cantieri: 95enne morta in ospedale

Ma intanto la notizia della tragedia ha gettato nello sconforto i due paesi. "E' ingiusto e terribilmente incomprensibile - afferma il sindaco Giosuè Maniaci - morire così a questa età per un incidente stradale di questo genere. Abbiamo pregato affinché Alessandro si riprendesse. Domenica insieme all'assessore Palazzolo ci siamo recati all'Ospedale Villa Sofia per portare un messaggio di solidarietà alla famiglia da parte dell'amministrazione comunale. Vi invito a stringervi attorno al dolore dei familiari del giovane Alessandro, dei parenti, degli amici e di quanti lo conoscevano".

Tantissimi i messagi di cordoglio che hanno invaso la bacheca della pagina Facebook "Noi di Cinisi che": "Non avremmo mai voluto sentire questa notizia. Ciao Alessandro... vola più in alto che puoi e sii il più bello fra angeli. Tutto il gruppo ... si stringe al dolore della famiglia Sclafani/Mortillaro per la prematura scomparsa di Alessandro", scrive l'amministratore della pagina Sebastian Monteleone Badalamenti. A seguire più di 400 residenti del Comune hanno voluto fare le proprie pubbliche condoglianze alla famiglia di Alessandro. "Siamo tutti addolorati, che Dio l'abbia con sè", scrive Enza Caruso. "Infinita tristezza", commenta Nadi Catarinicchia. " Piccolo angelo da lassù proteggi e conforta i tuoi cari, ciao Ale", il messaggio di Patrizia Cancelliere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento