Incidenti stradali Partinico / Strada Statale 113

L'incidente mortale di Partinico, una quattordicenne è in coma

Nell'impatto frontale sulla statale ha perso la vita la 28enne Maria Chiara Bono. Ferite 3 adolescenti: una di loro è in gravi condizioni a Villa Sofia. Grave anche il conducente della Lancia Y. Un testimone: "Uno scenario impressionante, fatto di lamiere accartocciate e corpi insanguinati"

Ancora sangue sulle strade del Palermitano. Nel tragico incidente avvenuto ieri sera a Partinico sulla strada statale 113 ha perso la vita la 28enne Maria Chiara Bono, 28 anni compiuti a luglio, originaria di Partinico e residente in contrada Piano del Re. Si trovava a bordo della sua Renault Laguna che, per cause ancora da accertare, si è scontrata frontalmente con la Lancia Y guidata dal 50enne A.C. Inutili i tentativi dei medici di strapparla alla morte: la giovane è deceduta all’ospedale Civico di Partinico. Il cinquantenne è in coma farmacologico. Ha un forte trauma addominale con lesioni epatiche. Appesa ad un filo anche la vita di una quattordicenne, che a causa del forte trauma cranico e delle emorragie cerebrali, si trova in coma farmacologico.

Il conducente della Lancia Y, anch’egli originario di Partinico, si trovava in compagnia della figlia e di due amiche, tutte in età comprese tra i 14 e i 15 anni. Una di loro è stata ricoverata d’urgenza al Trauma center di Villa Sofia. "Ha riportato alcuni danni neurologici - spiegano dall’ospedale - ed è entrata in coma. In mattinata è stata trasferita in Neurorianimazione". Al Trauma center anche il padre dell’amica, sottoposto a un intervento chirurgico disposto per limitare i danni provocati dal violento impatto. Più lievi le ferite riportate dalle altre due ragazzine, ricoverate al Civico di Partinico.

"A un certo punto abbiamo visto un polverone - spiega un testimone dell’incidente, Salvo Scocciapraia - probabilmente dovuto allo scoppi degli airbag. In due abbiamo accostato con le rispettive auto e ci siamo ritrovati davanti uno scenario impressionante, fatto di lamiere accartocciate e corpi insanguinati". I primi ad arrivare sul posto sono stati i vigili del fuoco, impegnati a estrarre i corpi dagli abitacoli. Poi è toccato al personale sanitario del 118, arrivato con sei ambulanze, e ai carabinieri che oltre ad aver effettuato i rilievi hanno anche sequestrato i due mezzi per accertamenti.

maria chiara bono-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incidente mortale di Partinico, una quattordicenne è in coma

PalermoToday è in caricamento