Incidenti stradali

Incidente sulla Palermo-Mazara: tir di traverso, autostrada bloccata

Traffico paralizzato per un incidente che ha visto coinvolti un tir e quattro auto all'altezza di Tommaso Natale. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale e il personale dell'Anas. Tre le persone ferite, tra cui un bambino

L'incidente in autostrada

Schianto questa mattina sull'autostrada Palermo-Mazara. Traffico paralizzato per un incidente che - prima delle 8 - ha visto coinvolti un tir, che viaggiava in direzione Palermo, e quattro auto all'altezza di Tommaso Natale. L'autista del mezzo pesante - per cause ancora da accertare - dopo aver perso il controllo ha sfondato il guard-rail, invadendo la carreggiata opposta.

Il tir, rimasto di traverso, ha di fatto bloccato l'autostrada, con code fino a Capaci e Carini per chi viaggia in direzione Palermo. Sul posto gli uomini della polizia stradale e il personale dell'Anas per deviare il traffico sullo svincolo per Tommaso Natale così da consentire agli automobilisti in coda in direzione Trapani di immettersi sulla statale 113.

Sul posto anche i soccorsi del 118. Dalla sala operativa della polstrada fanno sapere che i feriti sono tre, tra cui un bambino di 7 anni. Le condizioni più serie sono quelle di un automobilista cinquantenne, entrato al pronto soccorso di Villa Sofia in codice rosso con diversi traumi. L'uomo era vigile, ma i medici lo tengono sotto osservazione per capire se abbia riportato traumi agli organi interni. Non preoccupano invece le condizioni di un trentenne e del bambino, anche se entrambi per precauzione sono stati portati a Villa Sofia. Leggermente ferito anche il conducente del tir, che però ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Aggiornamento delle 11,37
La carreggiata in direzione Palermo è stata liberata e si circola regolarmente, mentre in quella in direzione aeroporto è aperta solo la corsia di sorpasso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sulla Palermo-Mazara: tir di traverso, autostrada bloccata

PalermoToday è in caricamento