Incidenti stradali

Sbanda e abbatte due pali, muore palermitano di 46 anni a Sassuolo

L'uomo stava viaggiando su una Nissan Micra, che - per cause da accertare - è finita sullo spartitraffico: i pali di una staccionata hanno trapassato il parabrezza anteriore, ferendo a morte il palermitano

Pietro Gallidoro

Un incidente appartemente banale ha avuto un tragico epilogo nella prima serata di ieri a Sassuolo. Un palermitano di 46 anni, Pietro Gallidoro, ha perso il controllo della propria auto, una Nissan Micra, mentre percorreva la circonvallazione intorno alle 20. La macchina è finita sullo spartitraffico, abbattendo la staccionata di legno e diversi pali della segnaletica verticale. L'auto ha fermato la propria corsa sull'aiuola, ma proprio i pali della staccionata hanno trapassato il parabrezza anteriore, ferendo a morte il quarantaseienne.

Gallidoro, operaio palermitano, è stato soccorso dagli infermieri del 118 e dal medico giunto in elicottero, ma per lui non c'è stato nulla da fare. L'incidente è avvenuto all’altezza dell’ospedale di Sassuolo, poco prima della rotatoria dell’ingresso al nosocomio. Sul posto oltre al 118 anche polizia, carabinieri e vigili urbani. Rilievi affidati alla polizia municipale che stanno indagando per far luce sull'incidente.

Struggente il messaggio lasciato dalla figlia sulla bacheca Facebook del padre: "Papi, salivamo insieme su quella montagna ci vedremo presto. Da lassù proteggi me Andrea e Samu e i tuoi nipotini Pietro e Giovanni. Riposa in pace, angelo mio prezioso. Vivrai per sempre dentro di me. Ti amo papà, la tua piccola principessa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbanda e abbatte due pali, muore palermitano di 46 anni a Sassuolo

PalermoToday è in caricamento