Incidenti stradali Partanna-Mondello / Viale Venere

Paura a Mondello, fuggono all'alt della polizia e travolgono due ciclisti

Due giovani stavano percorrendo viale Venere a bordo di una Alfa 147 quando, alla vista del posto di blocco, sono scappati a folle velocità. La loro corsa si è conclusa contro un albero. Uno degli sportivi è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso di Villa Sofia

La macchina dopo l'impatto contro l'albero - foto Piergo Longo

Inseguimento rocambolesco a Mondello finisce con due ciclisti travolti da un'auto. Il fatto si è verificato intorno alle ore 15.20 in viale Venere, quando due giovani hanno deciso di non fermarsi all'alt di una pattuglia di polizia tentando di scappare a grande velocità. L'auto, dopo l'impatto con gli sportivi, si è schiantata contro un albero. Ad avere la peggio i due che viaggiavano sui mezzi a due ruote: uno è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso di Villa Sofia, mentre l'altro se l'è cavata con un qualche contusione. Le due "vittime" facevano parte di un gruppo di ciclisti che stava pedalando nella zona di Mondello.

L'auto incriminata, un'Alfa 147 di colore grigio, stava percorrendo la strada nei pressi della rotonda. Alla vista della paletta dei poliziotti, il giovane a bordo dell'auto ha schiacciato il piede sull'acceleratore per cercare di fare perdere le proprie tracce. Ne è nata una folle corsa che si è conclusa contro un albero, ma solo dopo aver colpito con violenza i due ciclisti amatoriali che provenivano da piazza Castelforte.

Il motore dell'auto stava iniziando a sprigionare delle fiamme, subito domate dall'intervento di una squadra dei vigili del fuoco. Nello stesso tempo sono arrivate due ambulanze che hanno trasportato i ciclisti in ospedale. Ad avere la peggio è stato un quarantesettenne. Secondo quanto riferiscono dalla questura, pare che l'inseguimento sia iniziato in via Saline, dove un anziano aveva chiamato la polizia per difendersi da due agrigentini che stavano per mettere a segno la truffa dello specchietto. Nel gruppo di ciclisti faceva parte anche uno dei truffati.

I due fuggitivi che si trovavano a bordo dell'Alfa sono stati condotti al commissariato San Lorenzo, dove gli agenti di polizia li hanno interrogati per chiarire il motivo di quella fuga. Poi sono scattate le manette. I due sono stati arrestati per tentato omicidio in concorso, truffa aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di Giuseppe Gennaro, 25 anni e Leonardo Spallino, 23 anni, entrambi di Canicattì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Mondello, fuggono all'alt della polizia e travolgono due ciclisti

PalermoToday è in caricamento