rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Incidenti stradali Partanna-Mondello / Piazza Valdesi

Mondello, donna decapitata da un tir: condannato l’autista

L'incidente, dove morì Maria Claudia Pensabene, avvenne nell'ottobre di tre anni fa. L'uomo perse il controllo del mezzo perchè vittima di un attacco di epilessia, ma le perizie hanno rivelato che aveva interrotto deliberatamente la cura da venti giorni

Era alla guida del suo tir quando si andò a schiantare contro un lido a Mondello-Valdesi distruggendo il bar ma soprattutto uccidendo in maniera brutale Maria Claudia Pensabene, finita decapitata. L’autista del mezzo pesante, Emilio D’Alessandro, stamattina è stato condannato per omicidio colposo a due anni e quattro mesi dal gup Lorenzo Iannelli che ha accolto le richieste del pm Renza Cescon e dell'avvocato delle parti civili Alessandro Martorana.

Nell’incidente - che avvenne il pomeriggio del 6 ottobre di tre anni fa - ci furono anche cinque feriti, tra cui anche i nipoti della vittima: di tre anni e un anno e mezzo. La difesa ha sostenuto che D'Alessandro non era capace di intendere e di volere quando perse il controllo del tir perchè vittima di un attacco di epilessia, patologia tra l'altro non dichiarata al momento del conseguimento della patente nel 1996. Ma le perizie hanno rivelato che l'uomo aveva interrotto deliberatamente la cura da venti giorni, ma soprattutto che prima di svenire aveva avuto già i sentori del malore e aveva preso una bustina di zucchero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondello, donna decapitata da un tir: condannato l’autista

PalermoToday è in caricamento