rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Incidenti stradali Borgetto

Dopo l'incidente scoppia il parapiglia in strada: la vicesindaco di Borgetto finisce in ospedale

E' successo in via Monastero dove Anna Maria Caruso, vittima di un trauma cranico, ha riferito di essere stata aggredita dagli occupanti di un'altra macchina dopo un tamponamento. I contendenti invece sostengono sia stata lei a scagliarsi per prima contro di loro

Un banale tamponamento si è trasformato l’incipit per un parapiglia tra schiaffi e spintoni. E’ successo nei giorni scorsi a Borgetto dove sono intervenuti per sedare una lite in cui era coinvolta Anna Maria Caruso (in foto), vicesindaco del piccolo comune del Palermitano, ricoverata per due giorni con un trauma cranico all’ospedale di Partinico.

I fatti si sono verificati in via Monastero dove è avvenuto un incidente fra due auto. Sulla prima c’era Caruso che, ha raccontato, di aver frenato bruscamente per via di alcuni ragazzini che giocavano per strada e di essere stata tamponata da un’altra macchina sulla quale c’erano tre persone.

I carabinieri hanno sentito le due parti per cercare di ricostruire l’accaduto. Le versioni delle due parti però sono risultate divergenti: da un lato il vicesindaco ha riferito di essere stata aggredita dai tre, mentre questi ultimi si sono difesi dicendo che sarebbe stata Caruso a offenderli, colpirli e scaraventarli a terra.

Solo in un secondo momento sarebbero intervenuti il figlio e il marito del vicesindaco, che si sarebbero intromessi solo per difenderla e non per aggredire i tre occupati dell’altra auto. Raccolte le prime informazioni i carabinieri hanno invitato tutti a sporgere denuncia nel tentativo di chiarire dinamica e responsabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incidente scoppia il parapiglia in strada: la vicesindaco di Borgetto finisce in ospedale

PalermoToday è in caricamento