Lunedì, 20 Settembre 2021
Incidenti stradali Tribunali-Castellammare / Via Roma

Ha investito una ragazza durante la festa per gli europei di calcio ed è scappato, denunciato sedicenne

L'episodio in via Roma, la sera in cui l'Italia ha battuto l'Inghilterra al Wembley stadium. Dopo l'impatto il sedicenne, che si trovava alla guida di un Honda Sh, si è rialzato e si è allontanato. Fondamentali per l'Infortunistica le immagini di alcune telecamere e il contributo di un testimone che ha scattato una foto ai fuggitivi

I due ragazzi durante la fuga in scooter

Rintracciato il conducente dello scooter che l’11 luglio scorso, durante i festeggiamenti per la vittoria della nazionale italiana agli europei di calcio, ha investito una ragazza in via Roma ed è scappato. Si tratta di un sedicenne che, pur essendo sprovvisto di patente, si trovava alla guida di un Honda Sh. Dopo essere stato rintracciato dagli agenti dell’Infortunistica, grazie all’analisi di alcune telecamere e a un testimone, è scattata per lui la denuncia per essersi allontanato e non aver prestato soccorso alla ferita.

L’episodi risale alla sera dell’11 luglio, quando tutta Italia stava celebrando il risultato degli Azzurri campioni d’Europa. Una ragazza di 19 anni stava attraversando la strada, all’altezza di piazza San Domenico, quando è stata travolta da due ragazzi a bordo di un Honda Sh. Dopo la caduta il conducente del mezzo e l’altro giovane si sono rialzati, hanno preso la bandiera tricolore che avevano perso nell’impatto e sono fuggiti facendola sventolare come se non fosse mai accaduto nulla.

La ragazza è stata soccorsa dai sanitari del 118 e portata con un'ambulanza all'ospedale Villa Sofia. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell’Infortunistica che hanno eseguito i rilievi e acquisito le immagini riprese da alcune telecamere piazzate nella zona. Fondamentale il contributo di un testimone che, vedendo la scena, ha scattato alcune foto con il cellulare immortalando la targa dello scooter e i due ragazzi mentre scappavano, confermando poi la versione dei fatti anche davanti agli investigatori.

I vigili hanno avviato le indagini e in poco più di dieci giorni sono risaliti all’identità del responsabile, un minore che è stato quindi convocato in caserma insieme ai genitori. In quell’occasione il sedicenne avrebbe ammesso le proprie responsabilità, sostenendo inoltre di essere scappato per timore che qualcuno potesse aggredirlo e di non conoscere il giovane che si trovava sullo scooter con lui, "raccattato" durante i festeggiamenti in strada. E nonostante la caduta e le ferite riportate a braccia e gambe avrebbe preferito non andare in ospedale per via del Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha investito una ragazza durante la festa per gli europei di calcio ed è scappato, denunciato sedicenne

PalermoToday è in caricamento