rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Incidenti stradali Libertà / Via Maggiore Pietro Toselli

Gemellina travolta e uccisa nel 2010 Condannati due automobilisti

Greta Longo, di appena otto mesi, si trovava sul passeggino assieme al fratello gemello all'incrocio tra via Maggiore Toselli e via Streva. Secondo le consulenze è emerso che i due imputati andavano a velocità altissima

Fu il dramma dell’estate del 2010. Aveva solo otto mesi Greta Longo quando il 10 agosto fu travolta da un’auto all’incrocio tra via Maggiore Toselli e via Streva mentre si trovava sul passeggino assieme al fratello gemello. La vicenda sconvolse Palermo. Oggi per quell’incidente sono stati condannati a due anni, pena sospesa, con il rito abbreviato Angelo Ferrante e Walter Gregorio. La decisione è stata presa dal gup Lorenzo Iannelli che ha accolto le richieste del pm Fabiola Furnari.


Dalle consulenze disposte dalla procura sarebbe emerso che le auto guidate dai due imputati procedevano a velocità elevatissima. Lo scontro è avvenuto tra una Peugeot 206 e una Opel Meriva, che dopo la collisione è carambolata sul passeggino dei gemelli, il nonno, e una zia che era con loro. La corsa verso l'ospedale di Villa Sofia si rivelò inutile per la piccola Greta che morì prima di essere operata alla testa. Più fortunato il fratellino solo ferito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gemellina travolta e uccisa nel 2010 Condannati due automobilisti

PalermoToday è in caricamento