menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In 6 mesi 1.822 incidenti stradali, i soldi delle multe finanzieranno controlli per la sicurezza

Tredici le persone decedute, 35 i feriti gravi. Con l'approvazione del bilancio, il comando di via Dogali potrà aumentare i servizi notturni, gli alcol test e i drug screen

Dall'inizio dell'anno alla fine del mese di giugno sono stati registrati 1822 incidenti stradali, con 13 persone decedute (tra queste anche un pedone). Trentacinque i feriti gravi riscontrati. 637 gli incidenti senza lesioni personali. Nel 2015, erano stati 3.310 gli incidenti con 17 persone decedute. I dati sono stati resi noti dal Comune. L'amministrazione traccia un bilancio dei sinistri avvenuti in città, sottolineando come nelle strade con autovelox gli episodi abbiano subito una netta flessione.

Con l'approvazione del documento di previsione, inoltre, si possono sbloccare i fondi previsti dall’articolo 208 del codice della strada per la polziia municipale. I proventi delle multe saranno quindi destinati al finanziamento di progetti di potenziamento dei servizi di  controllo , finalizzati alla sicurezza stradale e urbana. Il comando di via Dogali potrà così disporre l’incremento dei servizi notturni e dei controlli di prevenzione delle violazioni per guida sotto l’influenza dell’alcol, con particolare riguardo ai conducenti minori di 21 anni, a neopatentati e conducenti professionali, ricorrendo agli etilometri in dotazione. Saranno inoltre incrementati i controlli sulla guida in stato di alterazione per l’assunzione di sostanze stupefacenti, sfruttando la recente acquisizione dei drug screen salivari che permettono agli agenti di rilevare, in tempo reale, l’eventuale assunzione da parte dei conducenti di sostanze stupefacenti.

"Un altro motivo per esprimere l'apprezzamento al Consiglio comunale e agli uffici - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - per la tempestiva approvazione del bilancio. Quest'anno a partire da agosto sarà possibile aumentare considerevolmente i controlli, in un settore così delicato come quello della sicurezza stradale. Ancora in questi giorni e in queste ore abbiamo assistito a fatti gravissimi che hanno causato lutti per colpa di comportamenti incivili da parte di alcuni nostri concittadini. Fatti che impongono di essere inflessibili e di intensificare l'azione di controllo e sanzione. I risultati raggiunti nelle grandi arterie presso cui sono già installati gli autovelox fissi dimostrano che il lavoro di prevenzione e scoraggiamento dei comportamenti pericolosi e illeciti deve continuare ed estendersi ad altre zone della città".

Il riferimento del sindaco è ai diversi tratti della circonvallazione, dove dopo l'installazione di postazioni autovelox fisse si è registrato un drastico calo degli incidenti e della mortalità (da 9 vittime a una sola vittima).  "Un dato - sottolineano da Palazzo delle Aquile - che contrasta con il resto della città dove invece purtroppo, nonostante la recente introduzione del reato di omicidio stradale, si registra nel 2016 un leggero aumento della mortalità dovuta ad incidenti stradali. Dall'inizio dell'anno e fino al termine del mese di giugno sono stati registrati 1822 incidenti, con 13 persone decedute di cui un pedone. Trentacinque i feriti gravi riscontrati. 637 gli incidenti senza lesioni personali. Nel 2015, erano stati 3.310 gli incidenti con 17 persone decedute".

Dall'inizio dell'anno (fino alla fine di luglio) sono stati 38.621 i controlli effettuati dalla polizia municipale per l'alta velocità in città. Sono state 348 le installazioni di postazioni mobili di controllo (314 in orari diurni /14 in orari notturni), che hanno sorvegliato i principali assi viari d’intervento: Regione Siciliana/Rosario Nicoletti/Lanza di Scalea/Basile/Pitrè/Michelangelo/L. da Vinci/Calatafimi e ancora zona  Mondello, Olimpo/Venere/Margherita di Savoia), Addaura , Lungomare Cristoforo Colombo, Favorita, Ercole/Diana, viale del Fante, Croce Rossa, Libertà, Crispi, Cala, Foro Umberto I°, Oreto. Le sanzioni elevate durate in controlli mobili sono state 8.420, mentre ben 25.099 infrazioni sono state registrate dagli autovelox fissi. Una ampia maggioranza di queste possono essere considerate gravi e gravissime, con un superamento dei limiti prestabiliti oltre i 40 km/h. In particolare:
- 7.205, non oltre 10 km/h – sanzione di 41 euro;
- 17.306, superamento del limite fra 10 km/h fino a 40 km/h - sanzione di 169 euro e decurtazione di 3 punti dalla patente;
- 472 oltre 40 km/h fino a 60 km/h - sanzione di 531 euro e decurtazione di 6 punti dalla patente con sospensione della stessa da 1 a 3 mesi;
- 116 sanzioni per velocità oltre 60 km/h - sanzione di 828 euro e decurtazione di 10 punti dalla patente e sospensione della stessa da 6  a 12 mesi.

In tutto il 2015, i controlli effettuati erano stati 73.283 con 64.117 sanzioni per eccesso di velocità per un totale. Per quanto riguarda le multe elevate per guida senza patente, dall'1 gennaio al 31 luglio sono state 153 sanzioni rilevate contro le 260 dell'intero 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento