menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente alla Cala: evita posto di blocco e si schianta su 3 auto parcheggiate

E' di due feriti il bilancio della carambola. Protagonista un giovane di 24 anni, che nel tentativo di sfuggire all'alt dei carabinieri, ha perso il controllo del mezzo per poi impattare sulle vetture in sosta. Non aveva mai conseguito la patente

Per sfuggire a un posto di blocco si schianta con tre auto in sosta. E' stata una notte movimentata, quella appena trascorsa, alla Cala. Intorno alle delle 2.30, un ragazzo di 24 anni (G.I. le sue iniziali) alla guida di una Nissan Micra, poco prima del curvone ha notato l'alt dei carabinieri. Ma per evitare il posto di blocco ha accelerato. Il giovane ha perso il controllo del mezzo, andandosi a schiantare con alcune auto parcheggiate: una Ford Fiesta, una Polo e un'Audi A3.

Il giovane, che si è scoperto successivamente non aver mai conseguito la patente, è stato arrestato - fanno sapere i carabinieri - per resistenza a pubblico ufficiale e per guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di stupefacenti. Adesso si trova ai domiciliari, in attesa del processo per direttissima che si svolgerà domani.

Con lui a bordo c'era anche una ragazza (F.B.) di 25 anni. E' stata lei a riportare le conseguenze più gravi: trasportata al Policlino, ha riportato alcune fratture (prognosi di 30 giorni). Ferito anche l'automobilista, che è stato portato invece al Buccheri La Ferla. I primi ad accorrere sono stati proprio i carabinieri. Notevolmente danneggiate le auto coinvolte dallo scontro. Poi sono arrivati i vigili urbani dell’infortunistica, impegnati fino all'alba per eseguire i rilievi. Sul posto sono intervenuti anche i vigili.

Intorno alle 8 invece un'auto con a bordo una mamma e i suoi due figli, 3 e 6 anni, si è ribaltata sulla Palermo-Catania a seguito di uno scontro con un'altra vettura. (VAI ALL'ARTICOLO)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento