menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorsi del 118 alla Cala

I soccorsi del 118 alla Cala

Incidente alla Cala, travolge tre ragazze e uno scooter: due ferite gravi

E' accaduto in via Francesco Crispi, dove un ventunenne alla guida di una Smart ha investito alcuni pedoni e colpito un giovane a bordo del suo Piaggio. Poi è fuggito. Nell'impatto ha perso la targa che è servita a rintracciare il proprietario del mezzo, il nonno del conducente

Travolge tre ragazze e uno scooter alla Cala e fugge. Grave incidente nella notte, intorno all'una, in via Francesco Crispi all'altezza di via San Sebastiano (Fonderia Oretea). Secondo le prime ricostruzioni un ragazzo di 21 anni, S.M., avrebbe investito a bordo della sua Smart un gruppetto di ragazze e uno scooter per poi fuggire. Sul posto ha perso la targa del mezzo e poco dopo è stato rintracciato dai carabinieri del Nucleo radiomobile, che sono riusciti a risalire al proprietario della Smart, un 71enne che aveva prestato l'auto al nipote.

Nell'impatto hanno avuto la peggio tre pedoni che stavano attraversando. Per due di loro per le prognosi restano ancora riservate. Si tratta di C.B. (29 anni) e R.M. (31), trasportate d'urgenza all'ospedale Civico. Con loro un'altra ragazza, A.G., di cui non si conosce l'età, portata al pronto soccorso del Policlinico. Sul posto anche una pattuglia dell'Infortunistica e un'altra volante. "Dopo aver investito il gruppetto di ragazze - spiegano dal Comando di via Dogali - l'automobilista ha colpito anche un giovane a bordo di uno scooter".

Si tratta di D.M., 23 anni, che si trovava a bordo del suo Piaggio SportCity. Per lui un trauma cranico non commotivo, varie escoriazioni e qualche altra ferita guaribile con 15 giorni di riposo. Secondo alcuni testimoni avrebbe fatto un "volo" di almeno 10 metri strisciando sull'asfalto. Una ragazza che si trovava lì confermerebbe la circostanza del tentativo di fuga: "Mi hanno detto che ha spostato uno dei pedoni da sotto l'auto - spiega M.S. - per potersi rimettere in marcia. E solo allora avrebbe colpito anche il ciclomotore".

carabinieri cala incident-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento