menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Sofia - foto archivio

Villa Sofia - foto archivio

Un quartiere con il fiato sospeso: Borgo Nuovo in ansia per Nico

E' in condizioni disperate il ragazzo di 18 anni che mentre era in sella al suo scooter si è scontrato, per cause al vaglio della polizia municipale, contro una Fiat 500L. Lotta a Villa Sofia tra la vita e la morte

E' ancora vivo ma in condizioni disperate Nicolò G., il ragazzo di 18 anni rimasto coinvolto ieri pomeriggio in un incidente stradale in via Acireale, a Borgo Nuovo. Il giovane si trova ricoverato al Trauma Center di Villa Sofia. È in coma e le sue condizioni vengono definite molto critiche. "Ha un trauma cranico con emorragia cerebrale molto grave", riferiscono dal nosocomio.

Sono ore di angoscia per familiari, parenti e amici che stanno attendendo il "miracolo" all'esterno dell'ospedale. La notizia dell'incidente ha gettato nell'angoscia Borgo Nuovo, il quartiere di "Nico", così come è chiamato nella sua zona. Caos a Villa Sofia e momenti di tensione davanti all'ospedale, al punto che sono dovuti intervenire gli agenti per riportare la calma. L'azienda è stata costretta a chiedere un presidio delle forze dell'ordine per evitare che la situazione possa degenerare. Uno dei familiari, in preda a una crisi isterica, è stato soccorso dai sanitari dell'ospedale e portato al pronto soccorso. 

Il giovane si trovava alla guida del suo scooter non distante dall'istituto Ascione quando si è scontrato, per cause al vaglio della polizia municipale, contro una Fiat 500L. L'impatto è stato violentissimo e il ragazzo è stato sbalzato sull'asfalto. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, divenuti bersaglio di amici e parenti del ragazzo e aggrediti per un presunto ritardo nei soccorsi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento