Giuseppe muore a 18 anni, il dolore di Tony Colombo: "Ora preghiamo per Anthony"

Peppe Giannalìa è deceduto in ospedale per le conseguenze del grave scontro avvenuto in via Placido Rizzotto nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Il cantante palermitano ha mostrato solidarietà e vicinanza, anche alla famiglia dell'altro ragazzo coinvolto

Tony Colombo

Ha combattuto con tutte le sue forze ma dopo quattro giorni, Giuseppe Giannalìa, diciottenne residente a "Dallas", nella zona tra Falsomiele e Bonagia, non ce l'ha fatta. Si tratta di uno dei tre giovani coinvolti nello scontro fra scooter avvenuto a Bonagia nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Le sue condizioni, apparse preoccupanti già negli attimi successivi al violento incidente, sono precipitate nel giro di pochi giorni. Secondo quanto ricostruito quella sera Giuseppe era in sella al suo Piaggio Free e stava percorrendo viale Placido Rizzotto. Di fianco c'era un suo amico, il diciassettenne Anthony A., che guidava un altro scooter dello stesso modello, tuttora ricoverato nel reparto di Rianimazione del Civico in condizioni delicate ma stabili.

tony colombo-10In tanti avevano sperato nel "miracolo". Nelle scorse ore però è arrivata la notizia della morte. Anche il cantante palermitano Tony Colombo ha mostrato solidarietà e vicinanza alla famiglia di "Peppe" e dell’amico Anthony. Colombo in una storia su Instagram, ieri ha pregato per la vita dei due giovani suoi fans. Qualche ora dopo è arrivata la tragica notizia della morte di Giuseppe. "Oggi per me non è una bella giornata - ha scritto in un post - purtroppo Giuseppe non ce l’ha fatta. Sono tanto triste. Che Dio ti accolga nelle sue braccia e dia la forza all’altro ragazzo, Anthony, di farcela", ha concluso il cantante.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento