rotate-mobile
Incidenti stradali Terrasini / Autostrada Palermo-Mazara A29

Un masso rotola sull'autostrada e un'auto lo prende in pieno, tragedia sfiorata sulla Palermo-Mazara

Dopo l'impatto all'altezza di Terrasini il conducente di una Renault Clio, un medico di 33 anni, è andato in testacoda. Poi uscito dall'abitacolo è stato investito da una vettura tamponata da un altro mezzo. "Per fortuna me la sono cavata con una frattura a un piede, poteva finire molto peggio"

Un masso che rotola in autostrada, una macchina che si schianta e viene travolta da un altro mezzo, a sua volta tamponato da una terza auto. Poteva trasformarsi in tragedia l’incidente avvenuto sabato pomeriggio sulla Palermo-Mazara del Vallo, nella carreggiata in direzione del capoluogo siciliano, poco dopo lo svincolo di Terrasini. Un episodio che, per quanto eccezionale, accende i riflettori sulle condizioni di sicurezza dell’A29, soprattutto alla luce di quanto accaduto nelle ultime settimane caratterizzate da pioggia e vento.

Ad avere la peggio è stato il conducente di una Renault Clio, un dottore di 33 anni che se l’è cavata con un piede fratturato. "Stavo percorrendo l’autostrada per raggiungere alcuni amici - racconta a PalermoToday - quando improvvisamente ho visto un grosso masso che rotolava spostandosi dalla corsia d’emergenza verso quella di sorpasso. Non ho potuto fare niente per evitarlo e l’ho preso in pieno. La mia auto ha fatto diversi testacoda e alla fine si è fermata vicino al guardrail. Per fortuna cintura e airbag hanno funzionato".

masso incidente autostrada palermo mazara 27 novembre 2021-2

Il medico - miracolosamente illeso - ha tirato mezzo sospiro di sollievo, ha indossato il giubbotto catarifrangente ed è sceso dall’abitacolo per segnalare il pericolo ed evitare conseguenze peggiori. "Sono riuscito a fare qualche metro in direzione contraria a quella di marcia. Subito dopo ho visto arrivare un’altra auto, una Mini One, e pensavo riuscisse a frenare". Purtroppo però, anche a causa dell’asfalto bagnato, è sopraggiunta una terza macchina, una Lancia Y, che non è riuscita a frenare in tempo.

"Ho sentito un forte rumore e l’auto - aggiunge il dottore - mi ha investito passandomi con una ruota sul piede. A quel punto non ho potuto fare altro che scavalcare le barriere metalliche, perché in quel momento mi era sembrato l’unico posto sicuro. Fortunatamente nessun altro si è fatto male. Non sono riuscito a capire da dove sia arrivato il masso, che con ogni probabilità è caduto dal vicino monte. Abbiamo visto che un episodio simile è avvenuto a Cinisi", conclude il medico riferendosi alla frana che ha reso necessario lo sgombero di tre famiglie.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e gli agenti della polizia stradale che hanno dovuto restringere per quasi due ore la carreggiata per soccorrere i feriti e spostare i mezzi coinvolti nell’incidente. Anche se non sarà un'impresa facile bisognerà chiarire da dove sia arrivato il masso. Secondo una prima ipotesi potrebbe essere caduto da qualche camion utilizzato per il trasporto di inerti. L’altra è che il macigno, dopo ore di piogge che hanno causato smottamenti e piccole frane, si sia staccato dal vicino monte rotolando giù.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un masso rotola sull'autostrada e un'auto lo prende in pieno, tragedia sfiorata sulla Palermo-Mazara

PalermoToday è in caricamento