Incidente in autostrada a Villabate, famiglia bloccata in auto viene soccorsa da 2 "angeli"

L'impatto sull'A19, nella carreggiata in direzione Palermo. Un poliziotto e un carabiniere entrambi liberi dal servizio sono intervenuti rallentando il traffico e mettendo al sicuro 5 persone. Uno degli occupanti dell'auto: "Che paura. Devo ringraziare questi due uomini per il loro coraggio"

L'auto dopo l'incidente sull'A19, a Villabate

Stavano percorrendo la Catania-Palermo per tornare a Marsala quando a un certo punto, a causa della pioggia, le ruote posteriori hanno perso aderenza in curva e la macchina si è trasformata in una scheggia impazzita. "Siamo andati a sbattere contro il guardrail e poi non ricordo molto altro. Se non fosse stato per loro, i nostri 'angeli', non so come sarebbe finita. Il loro intervento è stato un miracolo", racconta una delle cinque persone che si trovavano a bordo di una Hyundai i10.

L'incidente è avvenuto intorno alle 13.30 sull'A19, nella carreggiata in direzione Palermo, all'altezza di Villabate. Dopo l'impatto contro le barriere metalliche i cinque - un uomo e la sua compagna, due ragazzi di 23 e 26 anni e un undicenne - sono rimasti bloccati all'interno dell'abitacolo. I due "angeli", come li ha definiti lo stesso signor Vincenzo, 50 anni, sono un poliziotto e un carabiniere entrambi liberi dal servizio. "Hanno fermato le auto che sfrecciavano e ci hanno aiutato a uscire e metterci al sicuro".

Secondo quanto ricostruito grazie ad alcuni testimoni i due agenti in borghese prima hanno aiutato ad uscire dall'auto il bambino, la donna e la ragazza, e per finire gli altri due occupanti dell'utilitaria bianca danneggiata a causa del violento urto contro le barriere metalliche. "Il bambino - racconta a PalermoToday un automobilista - stava per scappare in autostrada ma sono riusciti a tirarlo via evitando il peggio". Poi l'intervento della polizia stradale e delle ambulanze del 118 che hanno portato i feriti in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il più piccolo dei cinque è stato portato all'Ospedale dei bambini per una frattura alla gamba. Il conducente, un ragazzo di 23 anni, ha invece riportato la frattura del femore. Feriti più lievi e tanta paura per l'uomo, la compagna e sua figlia. "In quel momento pioveva tanto e sia il carabiniere che il poliziotto - conclude Vincenzo - si sono bagnati completamente. Non ho smesso di ringraziarli per quello che avevano fatto e per il loro coraggio ma mi hanno risposto che era solo 'il loro dovere'. Per fortuna siamo ancora qui e possiamo raccontare quello che è successo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento