menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente su una nave a Messina, morto un marinaio palermitano

Tragedia al porto, operai marittimi intossicati. Perde la vita anche un motorista residente a Terrasini, Santo Parisi: stava lavorando in una cisterna. Tra i feriti pure un altro palermitano. Aperta inchiesta

C'è anche un palermitano tra le vittime del tragico incidente sul lavoro avvenuto al porto di Messina. Si tratta di un motorista, Santo Parisi, impegnato nei lavori di manutenzione di una cisterna della nave Sansovino. La vittima era residente a Terrasini. Il bilancio parziale è di quattro morti e quattro feriti. Gli operai sarebbero rimasti intossicati dalle esalazioni di gas mentre stavano eseguendo una saldatura, probabilmente per aver inalato prodotti tossici. Stavano lavoravano in una cisterna di una nave ormeggiata al molo Norimberga, nel porto della città.

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio. Tra i feriti c'è anche un altro operaio palermitano (F.P. le iniziali). Si tratta di un altro motorista, trasportato d'urgenza al Policlinico di Messina. La squadra era composta da almeno sette marinai imbarcati sul traghetto "Sansovino" della Siremar.

Alcuni si sono sentiti male mentre erano al lavoro in una cisterna, è da chiarire se per attività di pulizia o saldatura. Sono stati soccorsi da 118 e vigili del fuoco (sul posto sono intervenute quattro squadre e gli specialisti del nucleo Nbcr). Quattro le vittime accertate, secondo un primo bilancio parziale dell'incidente. La Procura di Messina ha aperto un'inchiesta. La Capitaneria di Porto sta svolgendo le indagini per chiarire dinamica e cause dell'incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento