rotate-mobile
Cronaca Misilmeri

Tragedia a Misilmeri, operaio cade dal tetto e muore dopo due settimane in ospedale

A perdere la vita un uomo di 43 anni, Giovanni Sanci, sposato e padre di due figli. Da accertare la dinamica dell'accaduto, anche per chiarire se si tratti di un incidente sul lavoro. Indagano i carabinieri

E' morto in ospedale, due settimane dopo la tragica caduta dal tetto di un'abitazione. Si è spento oggi pomeriggio Giovanni Sanci, operaio di 43 anni, ricoverato a Villa Sofia lo scorso 16 febbraio a seguito di quello che, dai primi elementi, sembrerebbe essere un incidente sul lavoro avvenuto a Misilmeri. In lutto la comunità in cui viveva l'uomo, sposato e padre di due figli 11 e 4 anni. Sull'episodio indagano i carabinieri della compagnia di Misilmeri e del Nucleo ispettorato del lavoro di Palermo.

Secondo quanto ricostruito sin qui Sanci, operaio di una ditta edile, si trovava sul tetto di un edificio per riparare un'antenna. Per cause ancora da accertare l'uomo avrebbe perso l'equilibrio e sarebbe precipitato da un'altezza di diversi metri. Il 43enne sarebbe stato quindi soccorso e portato al Trauma center dell'ospedale Villa Sofia, dove i medici gli hanno riscontrato la frattura della spina dorsale e una perforazione polmonare. Dopo due settimane in coma le sue condizioni sono peggiorate sino al tragico epilogo.

I militari dell'Arma hanno avviato le indagini per cercare di chiarire i contorni dell'incidente. Dov'è successo? Stava lavorando per conto di qualcuno o stava magari aiutando un amico? Era dotato di tutti i dispositivi di sicurezza necessari per lavorare in quota? Domande alle quale dovranno dare risposta gli investigatori che hanno ascoltato diverse persone tra familiari, colleghi e datore di lavoro, ma anche alcuni potenziali testimoni. Dopo il decesso registrato oggi pomeriggio la salma è stata sequestrata in attesa di disposizioni sull'autopsia da parte della Procura.

Tanti i messaggi di cordoglio espressi alla famiglia. Tra questi anche quello dell'amministrazione comunale: "Il sindaco Rosario Rizzolo e la Giunta - si legge in un post sui social - si stringono in un profondo e sincero abbraccio alla famiglia di Giovanni Sanci venuto a mancare poche ore fa. In questi giorni la cittadinanza è stata unita nella preghiera e fino all’ultimo tutti abbiamo sperato nella guarigione di Giovanni. Ogni parola è vana dinanzi ad un dolore così grande. Rivolgiamo il nostro pensiero alla moglie, ai piccoli figli, ai familiari tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Misilmeri, operaio cade dal tetto e muore dopo due settimane in ospedale

PalermoToday è in caricamento