Cronaca

Salvarono la vita a uomo cappottato sulla Palermo-Mazara, "angeli della Digos" premiati

Nel corso di una cerimonia che si è svolta a Villa Niscemi il sindaco ha conferito loro la pergamena della Tessera Preziosa del Mosaico Palermo. Premiata anche Tina Montinaro

"Mio marito ha avuto un terribile incidente stradale e se adesso lo possiamo raccontare con serenità è solo grazie a due agenti della Digos, che lo hanno soccorso e che voglio ringraziare pubblicamente. Non conosco il loro nome, ma mi sembra doveroso dire loro 'Grazie'". Le parole sono di una donna che lo scorso ottobre raccontava così lo scampato pericolo. La notizia è che quei due agenti della Digos adesso ha un nome. E Leoluca Orlando oggi ha deciso di premiarli. Si tratta di Ferdinando Urru  e Francesco Giuliano. Nel corso di una cerimonia che si è svolta nel pomeriggio a Villa Niscemi, il sindaco ha conferito loro la pergamena della Tessera Preziosa del Mosaico Palermo.

Gli agenti della polizia di Stato, in servizio alla Digos erano intervenuti salvando la vita ad un automobilista vittima di un grave incidente stradale sulla Palermo-Mazara, in direzione Palermo. L'uomo - arrivato all'altezza di Leroy Merlin - era stato costretto a sterzare bruscamente per evitare un'altra auto, perdendo così il controllo della sua 500 per poi ribaltarsi. Nell'altra carreggiata c'erano gli agenti della Digos, che si sono accorti di quanto accaduto e lo hanno raggiunto. I poliziotti lo hanno soccorso, hanno segnalato l'incidente per poi deviare il traffico evitando che altre auto potessero investirlo. L'uomo è stato poi operato a una mano. "Ma senza quei due agenti - ha commentato la moglie - non so come potevano andare le cose".

"L'amore per la vita, l'amore per l'arte e l'amore per la giustizia - ha commentato il sindaco Orlando - sono i temi che hanno determinato il conferimento di questo riconoscimento". Il primo cittadino oggi pomeriggio ha premiato anche Gabriella Pellitteri, artista ed esperta in esplorazione tattile e Tina Martinez, moglie dell'agente di polizia Antonio Montinaro, fondatrice e presidente dell’associazione Quarto Savona Quindici e caposcorta di Giovanni Falcone nella strage di Capaci. "A loro - ha detto Orlando - va il ringraziamento di tutta la comunità palermitana". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvarono la vita a uomo cappottato sulla Palermo-Mazara, "angeli della Digos" premiati

PalermoToday è in caricamento