rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Incidente all'Albergheria, morto dopo due giorni in ospedale il 22enne Martino Terranova

Lo scontro tra la sua moto cross e una Smart in via Luigi Cadorna. Trasportato d'urgenza all'ospedale Civico, le sue condizioni sono apparse subito disperate. Una amica: "Sei cresciuto per le strade della via Porta di Castro, ti vorrò bene per sempre"

Ancora sangue sull'asfalto. Non ce l'ha fatta Martino Terranova, il 22enne che da due giorni lottava tra la vita e la morte dopo lo scontro a bordo della sua moto cross contro una Smart in via Luigi Cadorna, all'Albergheria. Soccorso immediatamente dai sanitari del 118 e portato all'ospedale Civico, le sue condizioni sono apparse da subito disperate. 

Ricoverato nel reparto di Rianimazione, oggi la situazione è precipitata e i medici non hanno potuto far altro che dichiarare la morte cerebrale. Secondo quanto ricostruito dalla polizia municipale, il giovane avrebbe tamponato la Smart, non prima di aver provato a fermare la sua moto da cross. Il tentativo di rallentare è dimostrato dalla lunga frenata rilevata sull'asfalto dagli agenti dell'Infortunistica. Se il 22enne indossasse il casco, tuttavia, non è stato accertato dato che sul posto non è stato ritrovato. 

Adesso sono in tanti a piangere quel giovane, ennesima vittima della strada. "Martino sono stata tanto a sperare e pregare Dio che tu ti potessi salvare - ricorda Rosy - ma purtroppo poco fa ho appreso questa notizia che non avrei mai voluto sentire. Ti ho visto crescere per le strade della via Porta di Castro. Tu così bello, solare e sorridente. Oggi lasci tanto dolore agli amici, ai parenti, ma soprattutto alla tua mamma e al tuo papà che tanto ti amavano e ti ameranno per sempre". Giacomo, un altro ragazzo cresciuto con il 22enne aggiunge: "Brutto da accettare di aver perso un altro amico. Ti vorrò bene per sempre". 

Anche la chiesa dei Fornai, riferimento per chi abita nella zona, ricorda il giovane. "Martino, anche lui, un altro ragazzo del nostro quartiere è volato troppo presto alla casa del Padre. Verremmo dire tante cose, l'unica cosa che ci viene in mente: cari ragazzi, la vita è un dono prezioso e va preservata e custodita. Basta un attimo e la vita viene meno. Custodiamoci, stiamo attenti, tuteliamoci. Possa il Signore consolare i familiari, possa la madre addolorata stare vicino alla mamma e al papà". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente all'Albergheria, morto dopo due giorni in ospedale il 22enne Martino Terranova

PalermoToday è in caricamento