Madre trova chat erotiche sul cellulare della figlia: 6 indagati, perquisizioni a Palermo

La donna ha consegnato il cellulare alla polizia che ha acquisito il contenuto delle conversazioni su Whatsapp e avviato le indagini

Sei persone sono indagate a Messina per detenzione e divulgazione di pornografia minorile nell'ambito di un'indagine che coinvolge anche Palermo. 

L'operazione è stata svolta dalla polizia postale di Catania e Messina, sotto la direzione del Centro nazionale contrasto pedo-pornografia online (Cncpo) e del Servizio polizia postale e delle comunicazioni, dopo la denuncia di una donna residente nella provincia peloritana e madre di una adolescente che aveva scoperto sullo smartphone della figlia diverse chat con scambio di foto e video di minori nudi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna ha consegnato il cellulare alla polizia che ha acquisito il contenuto delle conversazioni su Whatsapp e avviato le indagini che sono risalite ai sei sotto inchiesta, tutti maggiorenni. Identificati anche alcuni minorenni, segnalati alla Procura competente. Numerose perquisizioni, inoltre, sono state effettuate a Palermo, Messina, Catania, Milano, Napoli e Teramo: sequestrati computer e smartphone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento