rotate-mobile
Cronaca

Corruzione e turbativa d’asta, inchiesta sui Grandi eventi

Nel mirino della Finanza le gare d'appalto di 12 grosse manifestazioni. Sequestrati documenti al noto project manager Fausto Giacchetto, nel suo ufficio trovati 600 mila euro. Sarebbero coinvolti funzionari regionali

C’è anche la visita del Papa dell’ottobre del 2011tra i Grandi eventi finiti sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Palermo che ha aperto un’inchiesta ipotizzando reati di corruzione e turbativa d’asta. Secondo quanto scrive l’edizione odierna di Repubblica, ieri la guardia di finanza ha sequestrato documenti nell'abitazione e negli uffici di Fausto Giacchetto, noto project manager, che assieme a un cartello d'imprese avrebbe messo le mani su finanziamenti per diversi milioni di euro per la gestione delle campagne di comunicazione.

Durante le perquisizioni sono stati trovati anche 600 mila euro in una cassetta di sicurezza. Tra i Grandi eventi nel mirino degli investigatori ci sono i Giochi delle isole, il Festino di Santa Rosalia e altre manifestazioni svolte dal 2010 fino al dicembre dell'anno scorso. Gli inquirenti ipotizzano i reati di corruzione e turbativa d'asta per otto persone tra titolari di imprese che si sono aggiudicate delle gare e funzionari della Regione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione e turbativa d’asta, inchiesta sui Grandi eventi

PalermoToday è in caricamento