Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Inchiesta sui Grandi eventi, Cascio: "Scorretto pubblicare i nomi"

Il presidente dell'Ars si scaglia contro il quotidiano Repubblica che ha pubblicato i nomi di alcuni politici, che compaiono nell'informativa della guardia di finanza, nonostante non risultino nel registro degli indagati

Francesco Cascio

"Trovo molto scorretto il comportamento di Repubblica di pubblicare nomi di persone che non sono coinvolte nelle indagini al solo scopo si suscitare scalpore e cattiva informazione". Questo quanto dichiarato in anteprima a PalermoToday dal presidente dell'Ars Francesco Cascio, commentando la pubblicazione dei nomi di alcuni personaggi politici siciliani, tra cui proprio quello di Cascio, che emergono nell'informativa presentata dalla guardia di finanza alla Procura di Palermo nell'ambito dell'inchiesta sui Grandi eventi che vede come principale indagato il manager Fausto Giacchetto. E' opportuno ricordare che nessuno dei politici è iscritto nel registro degli indagati.

"Con Giacchetto - dichiara Cascio attraverso una nota - esiste un rapporto di disinteressata amicizia personale e familiare di antica data, e che pertanto innumerevoli sono stati gli incontri e le conversazioni telefoniche, anche in ragione del fatto che lo stesso è componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Federico II, incarico che, tra l’altro, svolge a titolo meramente gratuito. Respingo quindi ogni bassa insinuazione relativa all’essere stato 'beneficiario' di qualsivoglia favore legato all’attività professionale dello stesso Giacchetto".

Secondo i pm per spianarsi la strada verso guadagni futuri, infatti, Fausto Giacchetto, avrebbe messo a disposizione di una decina di parlamentari nazionali e regionali appartamenti nel centro di Palermo ed escort.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sui Grandi eventi, Cascio: "Scorretto pubblicare i nomi"

PalermoToday è in caricamento