Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

I biglietti con voli e hotel, le spese di Girgenti Acque per Miccichè: "Mi confermi la finale della Juventus?"

Secondo i pm, il presidente dell'azienda Marco Campione avrebbe finanziato illecitamente coi soldi dell'azienda la campagna elettorale del presidente dell'Ars nel 2017. Quasi 4 mila euro sarebbero serviti per viaggi a Roma e Milano, ma anche per assistere alla finale di Champions League in Galles

I tifosi della Juventus a Cardiff

"Gioia, senti mi confermi la finale della Juventus, sì? Siete in due?", è così che Marco Campione, presidente di Girgenti Acque, si rivolge al presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè in una telefonata intercettata il 10 maggio del 2017, cioè qualche settimana prima della finale di Champions League, disputata a Cardiff (nel Galles) tra Juventus e Real Madrid (persa 4-1 dai bianconeri). Secondo la ricostruzione della Procura di Agrigento, i due biglietti sarebbero una delle spese sostenute da Campione - con i soldi dell'azienda che gestisce il servizio idrico - assieme a pernottamenti in albergo tra Roma e Milano e voli aerei. Quasi 4 mila euro che sarebbero serviti - per l'accusa - a finanziare illecitamente la campagna elettorale alle Regionali del coordinatore di Forza Italia del 2017.

"Risulta difficilmente comprensibile - si legge nel provvedimento di fermo emesso stamattina - il motivo per il quale una società concessionaria di un servizio pubblico come la Girgenti Acque abbia pagato a Gianfranco Miccichè voli aerei e pernottamenti alberghieri e due biglietti per la finale di Coppa Campioni di calcio il 3 giugno 2017, nei mesi antecedenti alle elezioni regionali del 5 novembre del 2017 nelle quali era candidato Miccichè, somme che quest'ultimo non ha dichiarato di aver ricevuto da Girgenti Acque né dalla sua consociata Hydortecne".

Mentre Miccichè ha respinto le accuse, bollandole come "fesserie" e sostenendo di aver documentato tutto regolarmente, per i pm Campione avrebbe invece utilizzato indebitamente quasi 9 mila euro dell'azienda: 5 mila euro e poi 3.663,89 euro di spese di altra natura. Da Hydortecne, invece, il presidente dell'Ars avrebbe percepito - sempre illecitamente, secondo la Procura - 25 mila euro.

Nell'intercettazione del 10 maggio, alla domanda di Campione sui biglietti, Miccichè risponde: "Sì, se riesci a trovarli". Il presidente di Girgenti Acque si mette a disposizione: "Sì, sì, siccome mi hanno chiesto, sono qui per questo... a parte il tuo nominativo, mi puoi dare l'altro per piacere?". Miccichè dà quindi i dati del suo accompagnatore e poi precisa: "Io sono Miccichè Giovanni, Giovanni Miccichè, non Gianfranco, perché io mi chiamo Giovanni". Pochi minuti dopo il presidente dell'Ars invia per sms nome, cognome, luogo e data di nascita dell'altra persona a cui recuperare il biglietto per la partita al Millenium Stadium.

Nel fermo vengono elencate anche le altre spese che Campione avrebbe sostenuto per Miccichè: i voli Palermo-Roma e Roma-Palermo del 21 e del 22 dicembre del 2016, che i due avrebbero preso insieme e che Campione avrebbe pagato 163,46 euro e 332,78 euro. Una tratta Palermo-Roma, solo per Miccichè, il 2 maggio 2017 dal costo di 193,95 euro. Poi una serie di pernottamenti all'hotel "Ambasciatori Palace" di Roma: tra il 21 e il 23 giugno 2017 (592,70 euro), dal 28 e al 29 giugno (281 euro), dal 17 al 18 luglio (237 euro), dal 21 al 23 luglio (474 euro), dal primo al 3 agosto (426 euro) e negli stessi giorni anche il vitto (396,50 euro), dal 3 al 4 agosto (311,50 euro). Infine c'è un pernottamento all'hotel "The Gray" di Milano, dal 22 al 23 agosto (255 euro).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I biglietti con voli e hotel, le spese di Girgenti Acque per Miccichè: "Mi confermi la finale della Juventus?"

PalermoToday è in caricamento