Contatori in cortocircuito, fiamme in un condominio allo Zen

In via Rocky Marciano intervenute i vigili del fuoco, i tecnici dell’Enel, quattro volanti di polizia e due ambulanze. Altro intervento allo Sperone dove i pompieri, accorsi per spegnere un rogo di rifiuti, sono stati vittime di una sassaiola

(foto archivio)

Prima le scintille, poi il fumo e la puzza di bruciato che ha presto invaso la tromba delle scale. Serata movimentata ieri in via Rocky Marciano, allo Zen, dove tre squadre dei vigili del fuoco sono intervenute per domare l’incendio divampato nei locali condominiali dell’edificio al civico 5. Sul posto anche i tecnici dell’Enel, quattro volanti di polizia e le ambulanze del 118.

I vigili del fuoco hanno impiegato circa un’ora per domare l’incendio. Le fiamme hanno danneggiato pareti e scale tra piano terra e il primo piano, ma fortunatamente non si registrano feriti né intossicati. Da accertare le origini del rogo che secondo gli uomini del 115 sarebbe dovuto a cause accidentali. Da una prima verifica l’impianto non sarebbe risultato manomesso.

E' andato peggio l'intervento dei vigili del fuoco della sera precedente nella zona del Villaggio Santa Rosalia. I pompieri si trovavano in via Pietro Donato per spegnere un cumulo di rifiuti dati alle fiamme quando sono stati costretti ad allontanarsi e a rifugiarsi nell'autopompa fino all'arrivo della polizia per il lancio di una pietra e di alcuni oggetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nulla a che vedere con quanto accaduto a novembre in zona Sperone, dove nel giro di pochi mesi sono state registrate due sassaiole contro i vigili del fuoco. "Fosse anche solo una pietra - ha commentato ieri a PalermoToday il comandante provinciale Agatino Carrolo - è un gesto che ci fa male. Il nostro compito è quello di tutelare l'incolumità e salvare vite umane, questi comportamenti sono inaccettabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "re del pollo fritto" arriva a Palermo, apre il colosso Kfc: 40 nuovi posti di lavoro

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Giorgia Davì, la baby modella che porta un po' di Palermo alla Milano Fashion Week

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento