rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Carini

"Batterie al litio nell'inceneritore", incendio all'Ecofarma di Carini

L'errore di un dipendente avrebbe causato un'esplosione e le fiamme. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco. Il sindaco Monteleone: "Nessun rischio per la salute dei cittadini. Monitoraggio dell'Arpa nelle prossime ore"

Fiamme in uno stabilimento a Carini. I vigili del fuoco sono intervenuti stamattina alla Ecofarma, in contrada Colombino, mettendo in sicurezza la zona dopo un’esplosione “misteriosa” che ha danneggiato l’inceneritore dell’azienda. Non si registrano feriti o intossicati.

Nello stabilimento dove si effettua il servizio di termodistruzione di rifiuti ospedalieri qualche dipendente "avrebbe gettato nel macchinario - spiega il sindaco Giovì Monteleone - per errore alcune batterie al litio che avrebbero provocato l’esplosione". Sul posto sono sono arrivate diverse squadre dei vigili del fuoco e anche i carabinieri.

“Dopo i controlli le forze dell’ordine - aggiunge Monteleone - mi hanno assicurato che non ci sono rischi per la salute dei miei concittadini. Ho chiesto alla protezione civile comunale di fare una richiesta all’Arpa per monitorare l’area anche nei prossimi giorni. Monitoraggio che deve essere esteso a tutta l’area industriale di Carini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Batterie al litio nell'inceneritore", incendio all'Ecofarma di Carini

PalermoToday è in caricamento