Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via A. De Gasperi, 40

Incendio alla profumeria di via De Gasperi: "Abbiamo visto chi ha appiccato il fuoco"

Il titolare di Spazio Profumi outlet parla a PalermoToday: "Le immagini della videosorveglianza mostrano una persona che versa del liquido infiammabile sotto la porta, poi le fiamme e la fuga". Indaga la polizia

Il negozio di via de Gasperi dopo l'incendio

Lo hanno visto chiaramente mentre si avvicinava con una bottiglia di plastica, si piegava sulle ginocchia e iniziava a versare benzina sotto la porta del loro negozio. Poi le fiamme, l’inferno di fuoco e l’intervento di due squadre del 115. E’ un rogo doloso quello divampato nella notte in via Alcide de Gasperi, dove le fiamme hanno avvolto il negozio Spazio Profumi outlet. "Abbiamo dei sospetti su chi possa essere stato. Speriamo che la polizia riesca a scoprirlo, noi - spiega a PalermoToday Fabio Quartetti - abbiamo detto loro tutto ciò che pensiamo sull'accaduto".

L'intervento dei vigili del fuoco | VIDEO

Il punto vendita è stato aperto un mese e mezzo fa, dopo l’esperienza ad oggi positiva dell’altro loro negozio in via Lincoln. La scorsa notte una persona, dall'età apparente di circa 20-25 anni, ha mandato in fiamme il loro negozio per poi allontanarsi a piedi in direzione di piazzale Europa. "Ha pure rischiato di bruciarsi, ha dovuto fare un balzo all’indietro per non farsi male. Che peccato", continua Quartetti mentre racconta qualche dettaglio davanti a un sacco nero pieno di prodotti carbonizzati e accanto a un mucchietto di cocci di vetro.

I vigili del fuoco sono intervenuti con due squadre e due mezzi riuscendo a evitare che le fiamme si propagassero, distruggendo sia il negozio che il magazzino. Restano solo l’amarezza, la puzza di bruciato e diverse migliaia di euro di danni. Gli investigatori della polizia hanno acquisito le immagini delle telecamere del punto vendita e ora dovranno dare un nome a colui che è entrato in azione con una bottiglia di benzina e un accendino. Per il momento non si esclude alcuna ipotesi, ma per il titolare del negozio non ci sono dubbi: "Nessuna richiesta anomala, pizzo o altro. Dietro l'episodio c'è solo una buona dose d'invidia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio alla profumeria di via De Gasperi: "Abbiamo visto chi ha appiccato il fuoco"

PalermoToday è in caricamento