Cronaca

"Incendio sul traghetto e dispersi in mare": ma è solo un'esercitazione

Provato il piano di emergenza al porto. Una simulazione di incendio sulla nave in viaggio proveniente da Genova. Fiamme talmente alte da costringere all'abbandono del traghetto. Alle operazioni hanno partecipato tutte le unità di soccorso

Fiamme alte e "indomabili", dispersi in mare, passeggeri feriti e salvati grazie a un elicottero: situazione "simil Titanic". Un pomeriggio di sano terrore. Niente paura però. È lo scenario, articolato, simulato oggi al porto. Le operazioni sono iniziate intorno alle 13.30. Una simulazione di incendio sulla nave in viaggio proveniente "teoricamente" da Genova.

Un vero e proprio disastro in mare ma si tratta solo di un'esercitazione per provare il piano di emergenza. Quello che spesso vediamo nei film e che qualche volta è successo, per varie cause, anche nella realtà, è stato simulato oggi pomeriggio. Fiamme difficili da domare al punto da costringere all'abbandono della nave. L'esperimento - che è servito anche a mettere in pratica degli accorgimenti all'attuale piano d'emergenza - ha previsto anche le evacuazioni mediche di passeggeri gravemente feriti mediante la motovedetta di Ustica e l'elicottero della guardia costiera.

In acqua sono finite lance e zattere di salvataggio, battelli di emergenza. Qui sopra hanno preso posto alcuni volontari, prendendo le sembianze di veri naufraghi. La nave è arrivata intorno alle 16. Alcuni passeggeri, con ferite simulate, sono stati condotti in porto con le motovedette della guardia costiera. Alle operazioni hanno partecipato tutte le unità di soccorso: Croce Rossa, Asp, 118, Protezione Civile Regionale. Attivata perfino l’unità di crisi della Prefettura. In azione, con il concorso di mezzi aerei e navali della Finanza, polizia e carabinieri, per cercare i cinque "dispersi" in mare sulla tratta Ustica-Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Incendio sul traghetto e dispersi in mare": ma è solo un'esercitazione

PalermoToday è in caricamento