rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Solidarietà / Via Giuseppe Mario Puglia, 21

Incendio al Moltivolti, aiuti da Legacoop e Coopfond: "Obiettivo riapertura veloce"

Sostegno economico al ristorante e coworking di Ballarò, punto di aggregazione multietnico della città, colpito da un rogo. La decisione arriva su proposta del presidente nazionale Mauro Lusetti in sintonia con il presidente siciliano Filippo Parrino

Legacoop e Coopfond, il fondo mutualistico della centrale cooperativa, daranno un concreto e significativo aiuto economico all’associazione Moltivolti, che a Palermo, nel cuore di Ballarò, gestisce il ristorante distrutto ieri da un incendio. La decisione arriva su proposta del presidente nazionale di Legacoop Mauro Lusetti in sintonia con il presidente di Legacoop Sicilia, Filippo Parrino.

"In un momento di difficoltà come questo - dichiara Parrino - non possiamo non sostenere Moltivolti, avamposto di solidarietà nel cuore del centro storico di Palermo, in un quartiere difficile come Ballarò, vero e proprio punto di riferimento per l’inclusione sociale di soggetti che altrimenti rimarrebbero ai margini della società". La gara di solidarietà che è scattata dal momento in cui si è diffusa la notizia del rogo che ha distrutto arredi, impianti e macchinari del locale, vedrà dunque anche Legacoop impegnata nella tutela dei lavoratori e di tutta la comunità che ruota intorno a Moltivolti.  

"La corsa al sostegno che ci vede impegnati come Legacoop e Coopfond insieme al mondo associativo e ai privati cittadini che si stanno mobilitando per Moltivolti - dice il presidente di Legacoop Sicilia - ha un semplice obiettivo: la veloce riapertura del ristorante, per evitare che venga messo a rischio il futuro di molte persone. In un momento così drammatico, in cui la crisi economica continua a pesare su tutte le attività economiche, per Moltivolti - conclude Parrino - rimanere chiusi a lungo sarebbe disastroso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio al Moltivolti, aiuti da Legacoop e Coopfond: "Obiettivo riapertura veloce"

PalermoToday è in caricamento