Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Inserra brucia, le fiamme minacciano l'ospedale Cervello: centinaia di persone evacuate

Notte di fuoco in tutta la città. Incendi pure a Tommaso Natale, Cruillas e San Lorenzo. La protezione civile invita tutti i cittadini a restare a casa per il rischio diossine

Notte di paura anche nelle zone di Inserra, Tommaso Natale, Cruillas e San Lorenzo. Le fiamme che hanno interessato il Monte Inserra, alimentate dal forte vento di scirocco, hanno lambito le abitazioni che sono state immediatamente evacuate e minacciato l'ospedale Cervello, che al momento non è stato sfollato. La situazione sarebbe sotto controllo e l'attività ospedaliera e di pronto soccorso sta continuando. 

I vigili del fuoco sono ininterrottamente al lavoro da ieri in varie zone della città: da Capo Gallo e Mondello a Sferracavallo (dove è stati evacuato l'Hotel Bellevue) e Barcarello, da Boccadifalco a Baida, fino a Poggio Ridente. E poi ancora Villagrazia, Bellolamo, Zen. Già da questa mattina possono levarsi in cielo anche i canadair, il cui volo è inibito in notturna: vento permettendo, l'intervento risulta necessario per arginare gli ultimi focolai ed evitare che lo scirocco possa alimentare nuovi roghi. 

La Protezione civile, intanto, invita tutti a restare a casa per via di rischio tossine nell'aria. Decine di squadre di volontariato stanno operando nel Palermitano, così come in altre province siciliane tra Messina, Enna, Catania e Agrigento, coadiuvati da squadre di vigili del fuoco e della forestale. Anche ad Altofonte, Monreale e Bellolampo la situazione è complessa. Squadre da altre province stanno convergendo sul Palermitano: alcuni volontari, inoltre, stanno passando casa per casa per far evacuare le abitazioni più a rischio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inserra brucia, le fiamme minacciano l'ospedale Cervello: centinaia di persone evacuate
PalermoToday è in caricamento