menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto MonrealePress

Foto MonrealePress

Ancora incendi a Giacalone, evacuata casa di cura a Blufi: aperta un'inchiesta

Non è stato ancora domato l'incendio divampato nella frazione di Monreale. Emergenza anche nel Trapanese dove il fuoco ha minacciato diverse abitazioni. Vigili del fuoco, Forestale e canadair in azione

Tre squadre di terra, canadair e gli uomini della Forestale per fronteggiare “l’inferno di fuoco” nel bosco di Giacalone. E’ ripreso all’alba l’incendio nella frazione di Monreale, vicino Pioppo, per il quale è stato necessario l’intervento di un mezzo aereo laddove, già ieri pomeriggio, erano stati registrati diversi roghi che avevano minacciato anche alcune villette.

La situazione desta preoccupazione anche nel resto della Sicilia, soprattutto nella zona del Messinese. Dopo quanto accaduto negli ultimi giorni i magistrati della Procura palermitana hanno aperto un’inchiesta per verificare "eventuali inadempienze della Regione siciliana nel sistema della prevenzione". Ieri, per più di un'ora, il centralino del 1515 della Forestale è andato in tilt e le chiamate sono state deviate alla sala operativa dei vigili del fuoco.

Le fiamme hanno bruciato numerosi ettari di verde a Contessa Entellina e coinvolto anche Ferrarello, frazione di Blufi, dove l'incendio sembrerebbe essere di origine dolosa. E’ stato necessario evacuare una casa di cura che ospita circa venti anziani, non distante dal centro abitato. I carabinieri, dopo averli fatti trasferire in altra struttura, hanno avviato le ricerche del presunto piromane.

L’incendio di Monreale ha assestato un duro colpo alla vegetazione (e non solo), interessando maggiormente le zone di Bosco Busino (l’unico già completamente domato), Pizzo Nespola e i terreni in località Cerasa. La Forestale e i vigili del fuoco, con il supporto di un elicottero della Marina militare, sono impegnati anche nel circoscrivere gli incendi ad Adrano (Catania), nelle Eolie e a Castellammare del Golfo (Trapani), minacciando diverse abitazioni.

Quanto inserito nel fascicolo risponde alla polemica del sindacato dei vigili del fuoco Conapo che ha puntato il dito contro il governo siciliano per la mancata firma di una convenzione che probabilmente avrebbe permesso di gestire meglio, e con più uomini, l’emergenza incendi che sta caratterizzando le prime due settimane di luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento