Cronaca Sperone / Via Corleone Salvatore

Brancaccio, incendio in deposito carburante: rogo domato dopo 10 ore

"Le fiamme - spiegano dalla sala operativa del 115 - sono state spente intorno alle 3.30 di notte". L'area al momento resta interdetta al traffico per consentire la messa in sicurezza. Decine le chiamate giunte al centralino dei vigili del fuoco da parte di cittadini allarmati per la densa nube nera che si è alzata avvolgendo il quartiere. Alcuni palazzi sono stati evacuati

Incendio a Brancaccio - Foto Federico Riggio

Ci sono volute oltre dieci ore di lavoro e l'impegno di oltre quindici squadre dei vigili del fuoco per domare il rogo divampato nel pomeriggio di ieri a Brancaccio, in un deposito di carburante della Sicilia Petroli (non della Q8 come reso noto in un primo momento ndr.) . "Le fiamme - spiegano dalla sala operativa del 115 - sono state domate intorno alle 3.30 di notte. I nostri uomini sono ancora sul posto per il raffreddamento dell'area e la messa in sicurezza. E' stata una notte di lavoro senza sosta. L'area al momento resta interdetta al traffico".

IL VIDEO GIRATO DA UN LETTORE

L'allarme è scatatto intorno alle 17.30. Siamo in via Salvatore Corleone, nell'area industriale, a pochi passi dal centro commerciale Forum e da un deposito di mezzi della Rap, l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti in città. A prendere fuoco - per cause che dovranno essere accertate - due cisterne di carburante della "Sicilia Petroli". In pochi attimi si è scatenato un vero e proprio inferno, con fiamme altissime e una densa nube di fumo nero che si è alzata avvolgendo l'intero quartiere. Alcuni palazzi sono stati evacuati in via precauzionale. La colonna nera è stata vista nettamente da diversi quartieri della città e decine di cittadini hanno chiamato il centralino dei vigili del fuoco. La coltre nera è arrivata fin sopra le abitazioni di Villabate. Non risultano, al momento, persone intossicate.

Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco. "Abbiamo mobilitato - spiegano - tutti i mezzi a disposizione". In supporto anche un mezzo speciale dall'aeroporto di Punta Raisi, il "Dragon", e squadre dalle altre province. Polizia, carabinieri e polizia municipale hanno fatto liberare magazzini e depositi in prossimità del rogo. Stop per diverse ore anche al traffico delle auto e alla circolazione lungo la linea ferroviaria tra la stazione centrale e Bagheria. Dalle 18.20 la linea elettrica elettrica lungo il tratto ferrato è stata disalimentata per consentire l'intervento dei soccorritori.

"Fortunatamente il bacino di contenimento dei due serbatoi ha retto - dicono i vigili del fuoco - . Il carburante è rimasto dentro la struttura e non èfuoriuscito del tutto. I danni comunque sono notevoli". Intanto il nucleo specializzato Nbcr dei vigili sta monitorando l'aria attorno al deposito e verificare il livello di inquinamento della zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brancaccio, incendio in deposito carburante: rogo domato dopo 10 ore

PalermoToday è in caricamento