Cerda, con accendino e tovaglioli innesca un incendio: arrestato

I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 67enne originario di Scillato, già noto per reati analoghi. L'uomo è stato fermato lungo la statale 120, dove erano appena state date alle fiamme delle sterpaglie

Un uomo di 67 anni, D.L.G., è stato arrestato dai carabinieri di Cerda, con l'accusa di avere dato fuoco ad alcune sterpaglie lungo la statale 120. I militari lo hanno trovato poco lontano dai roghi e con ancora in tasca un accendino e diversi tovaglioli di carta utilizzati per appiccare le fiamme. Gli incendi, che hanno colpito circa 200 metri di vegetazione, sono stati domati dai vigili del fuoco di Termini Imerese. Il gip ha disposto gli arresti domiciliari per il piromane, già noto per reati analoghii.

Altre due persone G.R. e A.S., due bagheresi di 41 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Trabia per aver dato fuoco, in un terreno privato nella zona di San Nicola L'Arena, a una cospicua quantità di rifiuti di varia natura, in particolare materiale ferroso e plastico. Anche per loro sono scattati i domiciliari in attesa della convalida.
 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Utile come un termometro, aiuta a scoprire le polmoniti: perché comprare un saturimetro

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

Torna su
PalermoToday è in caricamento