menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio a Calampiso - foto vigili del fuoco

L'incendio a Calampiso - foto vigili del fuoco

Incendi: Calampiso resta off limits, presunto piromane fermato nelle Madonie

Tantissimi palermitani costretti a rientrare: dopo il sopralluogo infatti non sussistono ancora le condizioni di sicurezza. A San Mauro Castelverde un uomo è stato condotto in caserma per accertamenti, si trovava "in atteggiamento sospetto" vicino a uno dei focolai

Brucia ancora San Mauro Castelverde, nelle Madonie. Da ieri il fuoco sta mandando in fumo la vegetazione, minacciando case, aziende agricole e abitazioni. Un uomo è stato condotto per accertamenti nella caserma dai carabinieri. Secondo quanto si apprende, si trovava in prossimità di uno dei focolai dai quali si è poi sviluppato un fronte di fuoco di oltre un chilometro e aveva un atteggiamento "sospetto".

La situazione nel piccolo centro è difficile. "Siamo abbandonati - denunciava ieri pomeriggio il sindaco Giuseppe Minutilla - . A respingere le fiamme ci sono solo i cittadini che stanno facendo di tutto per difendere il loro paese. L'autobotte è fuori uso e il mezzo che avrebbe dovuto trasportare gli uomini sul posto del rogo non si è potuta muovere perché il mezzo non è stato revisionato".

I PALERMITANI A CALAMPISO: "LA VACANZA E' FINITA" | VIDEO

Disagi anche nel Trapanese. Hanno passato la notte in strutture alberghiere di San Vito Lo Capo gli ospiti del noto villaggio vacanze Calampiso, evacuati ieri con le barche in via precauzionale. Le fiamme hanno lambito la struttura e la direzione ha allontanato tutti gli ospiti. Attimi di panico, con i vacanzieri costretti alla fuga in costume e ciabatte, senza il tempo di recuperare gli effetti personali. I soccorritori li hanno condotti nelle scuole cittadine, aperte con un'apposita ordinanza del sindaco. 

Una volta domato il rogo i vigili del fuoco hanno effettuato un sopralluogo e hanno accertato "che non sussistevano le condizioni di sicurezza per il rientro" nella struttura. In molti hanno interrotto la vacanza e sono tornati nelle città di appartenza. Tra loro diversi palermitani. Altri, soprattutto chi proviene da altre regioni, hanno passato negli hotel mobilitati per fare fronte all'emergenza. "I turisti siciliani hanno preferito tornare a casa - spiega il sindaco Matteo Rizzo - alla fine sono rimaste circa 250 persone. Grazie alla disponibilità di strutture messe a disposizione, non si è reso necessario dormire nella scuola che ieri era stata organizzata come punto di ristoro. La situazione è stata gestita e si sono evitati momenti di panico". 

GUARDA IL VIDEO: CENERE E SILENZIO SU CALAMPISO

"Tutti gli ospiti evacuati, risultati in buone condizioni di salute tranne qualche persona sottoposta alle cure mediche per sospetta intossicazione da fumo - spiegano dalla Prefettura -, sono stati temporaneamente accolti e rifocillati presso edifici scolastici dello stesso Comune". 

In basso le immagini riprese con lo smartphone da Marianna Covello:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento