Gli alberi, gli incendi e gli sciacalli: protesta al Gorgo di Santa Rosalia

L'iniziativa dei soci e dei sostenitori della Palestra Popolare Palermo, realtà sportiva presente sul territorio dal 2011, che hanno esposto questa mattina uno striscione in mezzo al bosco di Monte Pellegrino

Lo striscione di protesta

"Brucia la terra mia e abbrucia lu me cori, sciacalli senza onuri speculanu e tu Sicilia mori". Le parole riprendono una famosa canzone di Nino Rota, "Brucia la terra"; sono state scritte su uno striscione che i soci e i sostenitori della A.s.d. Palestra Popolare Palermo, realtà sportiva presente sul territorio palermitano dal 2011, hanno esposto questa mattina in mezzo al bosco che circonda il gorgo Santa Rosalia su Monte Pellegrino.

“Un gesto simbolico che abbiamo voluto fare pubblicamente a seguito dei recenti, e purtroppo frequenti, episodi di incendi dolosi ai danni dei boschi che ricoprono le montagne siciliane. Incendi che ogni anno devastano migliaia di ettari di terreno in Sicilia" - dichiara il presidente dell'associazione Verdiana Mineo.  E continua: "Da anni organizziamo escursioni: passeggiate finalizzate alla riappropriazione e alla scoperta del nostro territorio, non inteso esclusivamente come luogo geografico che ci circonda, ma come rete di interazioni tra noi stessi, la nostra storia e lo spazio in cui questa storia si è svolta. Il nostro territorio è la nostra casa, perché a esso apparteniamo insieme a coloro che Snel tempo, provenienti da ogni parte del mondo, lo hanno attraversato e vissuto".

Con queste parole intendono prendere posizione contro chi trasforma le operazioni di soccorso antincendio boschivo in un'occasione di lucro e si arricchisce tramite la privatizzazione dei mezzi necessari allo spegnimento degli incendi. Un business che costa milioni di euro di fondi regionali per l'affitto di elicotteri e Canadair e che riempie le tasche di enti privati. “Allo stesso tempo vogliamo rivolgere un messaggio chiaro a chi, figlio di questa terra, non si vergogna di ferirla, umiliarla e devastarla appiccando il fuoco. Per noi non sono siciliani, sono uomini senza onore. Questo il significato del nostro striscione che vuole esprimere insieme amarezza e rabbia“.

La Palestra Popolare Palermo sarà presente per lo stesso motivo alla manifestazione indetta dall'associazione ProLoco di Altofonte, domenica 13 settembre. "Invitiamo tutti i nostri soci e tutti i palermitani che hanno a cuore la propria terra e la salvaguardia del territorio che li circonda a partecipare, la prossima domenica, alla passeggiata silenziosa sulla Moarda, la montagna che sovrasta Altofonte. Una manifestazione finalizzata a iniziare un processo di rimboschimento con piante di specie endemiche che acquisteremo e metteremo a dimora sulle pendici devastate dagli ultimi incendi" - conclude Verdiana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento