Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Piana degli Albanesi

Decine d'incendi nel Palermitano: a Piana fiamme in 5 punti diversi, devastata Portella della Ginestra

La denuncia del sindaco Petta: "Azione criminale coordinata da un’associazione a delinquere". A fuoco boschi e sterpaglie anche nei Comuni di Caccamo, Valledolmo, Borgetto, Palazzo Adriano, Prizzi, Monreale, Bagheria, Partinico, Casteldaccia e lungo l'A29. Cenere sui balconi e sulle auto a Palermo

Foto Giuseppe Fusco

La provincia di Palermo nella morsa del fuoco. Sono decine gli incendi di boschi e sterpaglie, che stanno interessando il territorio. I piromani, "aiutati" dalle alte temperature, hanno appiccato una serie di roghi tra Piana degli Albanesi e San Giuseppe Jato, ma anche a Caccamo, Valledolmo, Borgetto, Palazzo Adriano, Prizzi, Monreale, Bagheria, Partinico, Petralia Soprana, Belmonte Mezzagno, Carini, Prizzi, Misilmeri, Cefalà Diana, Casteldaccia e lungo l'autostrada Palermo-Mazara del Vallo (tra via Belgio e Tommaso Natale). In alcune zone del capoluogo i balconi sono stati ricoperti di cenere. 

Particolarmente critica la situazione sulla strada provinciale 34, dove è divampato un incendio tra Piana degli Albanesi e San Giuseppe Jato. Sul posto sono intervenute le squadre della forestale, i vigili del fuoco e la protezione civile, un canadair e un elicottero. Fino adesso sono più di 40 gli interventi ancora in corso.

"Si consiglia di evitare la percorrenza della strada provinciale 34 Piana-San Giuseppe Jato, a causa incendio in corso.  Percorrete strade alternative" scrive su Facebook il sindaco Rosario Petta, che raccomanda alla cittadinanza di "mantenere chiuse le imposte per evitare ed arginare il fumo". Nella zona di piana il fuoco sarebbe partito da cinque punti diversi. "Si tratta - conclude il sindaco Petta - di un'azione criminale coordinata da un’associazione a delinquere: vogliono distruggere il nostro territorio".

"Portella della Ginestra è distrutta. Brucia il luogo simbolo delle lotte dei lavoratori dove si festeggia il primo maggio fin dai tempi di Barbato”, denunciano in una nota il segretario generale Cgil Palermo Mario Ridulfo e i segretari generali Flai Cgil Palermo e Flai Cgil Sicilia Dario Fazzese e Tonino Russo. "Fermo restando che andranno accertate le responsabilità materiali - aggiungono  Ridulfo, Fazzese e Russo - è indubbio che quelle morali debbano ricadere anche sul governo della Regione siciliana e sulla miopia politica che ha prodotto ritardi straordinari nella  campagna di prevenzione antincendio, come denunciato ampiamente nei mesi passati".

Intanto la Protezione Civile regionale ha diffuso un bollettino di allerta per rischio incendi e ondata di calore anche per domani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine d'incendi nel Palermitano: a Piana fiamme in 5 punti diversi, devastata Portella della Ginestra

PalermoToday è in caricamento