rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Da Brancaccio a Partanna incendi e paura: Palermo fa la conta dei danni

Danni ingenti in una palazzina all'Arenella e in alcune villette in via Bonanno, dove gli abitanti hanno dovuto fronteggiare le fiamme. In campo sono scesi anche polizia e carabinieri. Salvata una famiglia allo Sperone e una disabile a Bonagia

Palermo fa la conta dei danni. Da Brancaccio all'Arenella, da Baida a Partanna sono ingenti i danni causati dai numerosi incendi che si sono sviluppati ieri e che si sono propagati grazie allo scirocco e alle temperature oltre i 40 gradi. Il centralino dei vigili del fuoco è andato letteralmente in tilt. Gli uomini a disposizione del comando provinciale non sono bastati a far fronte a tutte le richieste di intervento. E così è successo che in molti casi i cittadini hanno dovuto far da sè.

Come all'Arenella, in via Cardinale Lavitrano, dove le fiamme hanno colpito un appartamento. "I pompieri sono arrivati dopo 3 ore - racconta a PalermoToday Pietro Casella - e noi da soli siamo riusciti a spegnere il fuoco tra mille difficoltà". Stessa situazione in via Bonanno. Il rogo ha lambito diverse ville e anche qui i proprietari hanno dovuto fronteggiare le fiamme da soli prima dell'arrivo di vigili del fuoco e Forestale.

In campo quindi sono scesi anche polizia e carabinieri, che hanno dato una mano cercando di spegnere gli incendi più piccoli. La Questura ha fatto uscire tutti i mezzi disponibili per fronteggiare l'emergenza. A Bonagia agenti del commissariato Oreto si sono caricati sulle spalle una disabile che non voleva uscire dalla propria casa circondata dalle fiamme.

Incendi, Palermo fa la conta dei danni

Poco prima delle 16 una palazzina al civico 174 di via Sperone è stata avvolta dalle fiamme, la polizia e i vigili del fuoco sono intervenuti in salvo per mettere in salvo i residenti. Una famiglia è rimasta bloccata nel proprio appartamento, i poliziotti l'hanno messa in salvo. In lacrime, disperati in preda alla paura, gli abitanti della palazzina sono riusciti ad abbandonare gli appartamenti, un altro uomo è stato salvato dalle fiamme, ma ha riportato alcune ferite ed è stato trasportato in ospedale dai sanitari del 118. Momenti drammatici, ai quali sono seguite due esplosioni, provocate probabilmente da una fuga di gas.

A Partanna sono esplose due serre del vivaio Ferrante, a fuoco anche un'auto e diversi cassonetti. Mentre a Borgo Nuovo è andato in fumo un capannone. Focolai accesi anche a Poggio Ridente, un complesso residenziale sulla collina nella zona Sud, dove ieri sera i residenti erano stati evacuati per precauzione. A Terrasini ha bruciato tutta la notte la montagna in contrada Femmina Morta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Brancaccio a Partanna incendi e paura: Palermo fa la conta dei danni

PalermoToday è in caricamento