menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Filippo Barbaria

foto Filippo Barbaria

Incendio a Cefalà Diana, l'intervento di elicotteri e canadair salva il castello dalle fiamme

Il rogo, probabilmente doloso, si è propagato velocemente fino a raggiungere passo dei Greci e contrada Cefalà: bruciati circa dieci ettari di macchia mediterranea. Corpo forestale e vigili del fuoco hanno evitato il peggio

Giornata di fuoco ieri a Cefalà Diana. Un rogo, probabilmente di origine dolosa, ha bruciato circa dieci ettari di macchia mediterranea. Le fiamme, appiccate ieri in località Bagni, agevolate da forti raffiche di vento, si sono propagate velocemente fino a raggiungere passo dei Greci e contrada Cefalà. Lambite pericolosamente le pendici del castello Arabo-Normanno.

L'intervento del corpo forestale e dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. Grazie anche all'ausilio di un canadair CL-415 dei vigili del fuoco e dell'elicottero antincendio della forestale è stato possibile domare il rogo, che stava per raggiungere il castello e il cimitero comunale.  

Amministratori locali e cittadini hanno contribuito a spegnere le fiamme, che avrebbero potuto propagarsi anche tra le case circostanti del centro abitato e del vicino parco urbano. Non si sono registrati danni gravi a cose o persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento