Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Via Ammiraglio Rizzo

Palermo sprofonda nell'immondizia, montagne di rifiuti e cassonetti in fiamme nella notte

L'emergenza dilaga in città. Oltre venti gli interventi eseguiti dai vigili del fuoco, da Brancaccio all'Uditore, passando per il centro e la zona di via Ammiraglio Rizzo

(foto archivio)

Montagne di rifiuti a fuoco nella notte di Santo Stefano. Sono oltre venti gli interventi eseguiti dai vigili del fuoco tra la mezzanotte appena trascorsa e le prime ore del mattino, da Brancaccio e fino allo Zen, passando anche per il quartiere Uditore e il centro città.

Alcune squadre si sono occupate dai roghi divampati in via del Levriere, via del Bassotto, via della Giraffa, fondo Motisi, via Agesia di Siracusa e via Giuseppe Capparozzo. Altri vigili del fuoco sono intervenuti in via Padre Massimiliano Kolbe, via della Concordia e a Brancaccio, in via della Conciliazione e via Francesco Spoto.

La lista degli interventi si conclude con via Ammiraglio Rizzo, dove sono stati spenti due incendi di rifiuti, viale Michelangelo, via Castellana e via Mendola, all’angolo con via Marinuzzi, e via Angelo Maiorana, in zona Uditore. Dati che confermano lo stato d’emergenza in cui è sprofondata puntualmente la città sotto Natale.

Ieri il vicepresidente del Consiglio comunale, Giulio Tantillo, ha invocato l’intervento dell’Amministrazione affinché per studiare e mettere in pratica un “piano straordinario per ripulire la città” che “non può essere mortificata”. Alla base del problema, secondo il Forzista, la mancanza di 500 operatori che farebbero comodo all'azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti in città (foto in basso cumuli di rifiuti in via Oreto).

Il sindaco Leoluca Orlando negli scorsi giorni ha dato mandato al segretario generale di predisporre quanto necessario per la nomina di una commissione per verificare le funzionalità organizzative delle aziende che, a partire proprio dalla Rap. la commissione dovrà “analizzare e verificare l'organizzazione delle aziende, al fine di elaborare una proposta che, in vista della redazione del prossimo contratto di servizio, tenga conto prioritariamente dei risultati raggiunti sul fronte del soddisfacimento dell'utenza”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo sprofonda nell'immondizia, montagne di rifiuti e cassonetti in fiamme nella notte

PalermoToday è in caricamento