rotate-mobile
Cronaca

Più mezzi per l'emergenza incendi: Regione sigla intesa con carabinieri, marina ed esercito

Sarà invece firmato nei prossimi giorni l'accordo con i vigili del fuoco per mezzi aerei e interventi di terra. Conapo: "Meglio tardi che mai. Lo chiediamo dal 2012"

La Sicilia avrà a disposizione più mezzi per fare fronte all'emergenza incendi. Il presidente della Regione Rosario Crocetta e l'assessore al Territorio e ambiente Maurizio Croce hanno reso noto che sono state firmate tre convenzioni per tre elicotteri antincendio, rispettivamente con i comandi nazionali di carabinieri, marina militare ed esercito.

Martedì prossimo, a Palermo, verrà siglata quella con i  vigili del fuoco relativa a mezzi aerei e interventi di terra. “Finalmente - dice Giuseppe Musarra segretario siciliano del sindacato Conapo - la Regione ha annunciato di voler stipulare la convenzione con i vigili del fuoco per la lotta agli incendi boschivi da terra. Il Conapo è dal 2012 che chiede questo potenziamento. L’unico dispiacere è che per aprire questa discussione c’è voluta questa emergenza e le nostre continue pressioni. Meglio tardi che ai verrebbe da dire visto che ormai siamo ad agosto ed è tutto bruciato, che la lezione serva per il futuro”.

Nel caso l’accordo vada a buon fine, "dal 2 agosto - aggiunge Musarra - saranno attive ulteriori 15 squadre composte ognuna da 5 pompieri destinate esclusivamente a tale scopo e pronte a intervenire sui roghi della Sicilia. Saranno dislocate presso alcune sedi dei vigili del fuoco e in punti strategici individuati nei comuni di Agrigento, Caltanissetta, Caltagirone, Catania, Enna, Pazza Armerina, Roccalumera, Termini Imerese, Palermo, Siracusa, Trapani, Vittoria, Villafranca Tirrena, Favignana e Pantelleria. E’ prevista inoltre la partecipazione di vigili del fuoco nelle sale operative anche regionali per un maggior coordinamento delle operazioni”.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più mezzi per l'emergenza incendi: Regione sigla intesa con carabinieri, marina ed esercito

PalermoToday è in caricamento